menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto in scooter a 28 anni: accertamenti anche sulle buche / FOTO

La pm che si occupa del caso ha chiesto accertamenti per capire se le condizioni dell'asfalto possano avere influito sulla caduta

Accertamenti anche sullo stato dell'asfalto e sulle buche di lungarno Soderini, per capire se possano aver contribuito all'incidente che due giorni fa ha portato alla morte di Gabriele Masi, il giovane di 28 anni appena laureato schiantatosi con il suo scooter contro le protezioni in ferro di un cantiere edile (all'altezza di piazza del Cestello) e deceduto.

Così ha chiesto la pm Beatrice Giunti, che si occupa del caso, dopo aver aperto un'indagine per omicidio colposo (per ora senza indagati). Accertamenti sono in corso anche sul cantiere, per verificare se sia proteso verso la strada.

La procura vuole anche capire, come scrive Repubblica Firenze, se diverse buche siano state ricoperte di asfalto subito dopo l'incidente e prima che l'area finisse sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento