Giovedì, 24 Giugno 2021
Incidenti stradali

Incidenti stradali, nel 2020 a Firenze 7 morti: 5 erano pedoni

Gli incidenti mortali sono in netto calo (erano 22 nel 2015) ma in gran parte ci rimettono i pedoni. La maglia nera per gli i sinistri resta a via Pistoiese

Incidente in via Pistoiese (foto d'archivio)

Anche nel 2020 via Pistoiese resta la strada maglia nera, quella in città dove si è registrato il più alto numero di incidenti. "Ma nei tratti dove è stato posizionato il cordolo la situazione è nettamente migliorata. La gran parte degli incidenti si registrano nelle parti dove, per come è la viabilità in questo momento, non è stato ancora possibile intervenire".

A dirlo, questa mattina, l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, presentando il rapporto 2020 dell'attività della polizia municipale assieme all'assessora alla sicurezza Benedetta Albanese e al comandante del corpo Giacomo Tinella, che ha appena chiuso il suo primo anno in città. Il numero degli incidenti, si fa sapere, è comunque diminuito sia in città che nella stessa via Pistoiese (da tenere conto che il dato del 2020 è in parte 'falsato' dal lockdown, periodo nel quale non circolava quasi nessuno).

Incidenti e la sicurezza stradale

"Le strade a maggiore incidentalità sono via Pistoiese, via Baracca e Viadotto dell’Indiano, mentre le giornate della settimana con maggior numero di incidenti sono il lunedì, il giovedì e il venerdì e le fasce orarie più critiche sono ricomprese tra le ore 8 e le 20 con la punta dei 160 incidenti registrati tra e 17 e le 18. A tal fine sono stati effettuati nell’anno 2020, 1.004 posti di controllo con circa 10.600 veicoli controllati e 2.464 violazioni contestate", si legge nel rapporto.

Negli incidenti muoiono soprattutto pedoni

"Tale attività ha contribuito a registrare, negli ultimi anni, una diminuzione del numero degli incidenti stradali che è sceso costantemente, passando" all'interno dei confini del Comune di Firenze "dai 3.297 sinistri del 2015 ai 2.147 ( di cui 1.466 con feriti ) del 2020, ma è significativo e di grande importanza è il dato degli incidenti mortali che è sceso progressivamente dai 22 del 2015, ai 13 del 2018 fino ad arrivare ai 7 del 2020". Di questi 7 morti, viene specificato, 5 erano pedoni e 2 erano a bordo di motocicli.

Sono 211 le notizie di reato collegate con la normativa dell’omicidio stradale (di cui 3 per omicidio stradale ex art. 589 codice penale e 208 per lesioni colpose ex art. 590 e 590 bis codice penale), mentre ammontano a 206 le notizie di reato relative alla normativa del codice della strada".

Le violazioni

Quanto alle violazioni delle norme in testa di gran lunga il superamento dei limiti di velocità (50.267 infrazioni). Le altre violazioni sono guida sotto l’effetto di alcool e uso stupefacenti (149 violazioni), l’uso di apparecchi durante la guida (635 violazioni), il mancato uso delle cinture di sicurezza (357 violazioni), il comportamento dei conducenti verso i pedoni (149 violazioni) l’omissione di soccorso (237 violazioni). "In questo ambito, merita di essere ricordata l’essenziale attività che il corpo presta nel sostegno psicologico ai familiari delle vittime di incidenti stradali gravi o mortali che si verificano nel territorio cittadino", sottolinea il comandante Tinella.

Il Personale

L'organico della polizia municipale è composto da 815 operatori con profilo di vigilanza e 95 operatori amministrativi per un totale di 910 persone. Nel 2019 ci sono stati 117 assunti e proprio oggi sono stati salutati a Palazzo Vecchio dal sindaco Nardella i nuovi 29 agenti assunti a dicembre scorso. "Un organico più che sufficiente per una città delle dimensioni di Firenze", sottolinea Tinella, arrivato nella nostra città dopo l'esperienza di Genova.

I controlli nell'anno del Coronavirus

Dall’inizio della pandemia fino ad oggi sono state controllate dalla Polizia Municipale 59.000 persone con 528 contestazioni, 15.754 esercizi commerciali con 81 sanzioni e 36 chiusure. Sono circa 7400 gli operatori impiegati dall’inizio della pandemia per l’esecuzione dei servizi di controllo, 2000 quelli impiegati presso le scuole e 1400 circa presso le fermate della tramvia, dati che "confermano una costante e operativa presenza accanto ai cittadini in un momento così delicato. Servizi svolti in sinergia e collaborazione con tutte le altre forze dell’ordine grazie al coordinamento del Prefetto e del Questore, a conferma di una tradizione consolidata sulla città di Firenze e dell’importanza di un metodo di lavoro integrato sul tema della sicurezza".

Attività antidroga

343 i servizi dedicati con 85 notizie di reato per spaccio di stupefacenti, 10 arresti, 104 sequestri, con oltre 5 chili di sostanze sequestrate e 35.000 mila euro sequestrati come proventi illeciti.

Controlli ambientali e amministrativi

"Tutte le altre e numerose attività di competenza non si sono mai fermate, penso agli ottimi risultati raggiunti dalla Polizia ambientale con 395 specifici servizi effettuati che hanno portato a 42 notizie di reato e 285 accertamenti di natura amministrativa e con una grande sforzo per il contrasto all’abbandono dei rifiuti con 491 violazioni contestate e  dalla polizia commerciale che oltre al fondamentale contributo nelle attività di controllo ai DPCM e ordinanze sindacali per l’emergenza sanitaria ha svolto un lavoro prezioso sui mercati, nel controllo delle occupazioni suolo pubblico e nel rispetto delle regole sul commercio in sede fissa", si legge nel comunicato che illustra il rapporto.

La Centrale Operativa

"Fondamentale - si legge ancora -, è stato il ruolo operativo e di gestione delle attività sul territorio svolto dalla nostra Centrale Operativa, che è stata oggetto di 33.379 richieste d’intervento con circa 29.000 interventi effettuati sulle più disparate tipologie di intervento, dagli incidenti stradali alle richieste di ausilio e assistenza alle persone, dai rumori molesti alle richieste per le aree verdi. Altresì, sono stati trattati 197 veicoli provento furto, e sono stati inseriti 515 messaggi relativi a viabilità, manifestazioni, cortei, allarmi meteo e/o altro sulla nuova app IF. Arrivate 27.105 in orario diurno e 6.134 telefonate serali/notturne. La Centrale ha effettuato i collegamenti con Rai Isoradio con due collegamenti giornalieri dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.15 ed alle ore 19.00 al fine di garantire alla cittadinanza un valido servizio di comunicazione".

Autovelox

Da tempo si parla della possibilità di installare a Firenze nuovi autovelox, ma su questa possibilità da parte di Tinella bocca cucita. "Vedremo se e quando arriveranno, io ritengo che sia molto importante la presenza degli agenti in strada".

Rapporto attività polizia municipale 2020: i principali numeri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali, nel 2020 a Firenze 7 morti: 5 erano pedoni

FirenzeToday è in caricamento