Incidente nella galleria Pellegrino: ancora gravi le condizioni dell'operaio

Il lavoratore rimane in prognosi riservata

Rimangono gravi le condizioni dell'operaio di 31 anni, dipendente di una ditta esterna a Fs, che nella notte tra giovedì e venerdì è rimasto ferito insieme a due colleghi nella galleria Pellegrino quando un treno merci ha urtato una piattaforma su cui gli operai erano poggiati per eseguire dei lavori di manutenzione. 
La dinamica è ancora tutta da chiarire e al momento la polizia ferroviaria sta eseguendo degli accertamenti. Inoltre la procura ha aperto una fascicolo a carico di ignoti per lesioni colpose a seguito del grave incidente sul lavoro. 

Il 31enne è stato sottoposto a un importante intervento chirurgico a causa di un trauma midollare. Non sarebbe in pericolo di vita ma la prognosi resta riservata. Oltre al 31enne, il più grave dei feriti, sono finiti in ospedale un 26enne fiorentino e un 27enne di Volterra. 
Ieri, non appena appreso dell'incidente, l'assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti Vincenzo Ceccarelli ha detto: “Il primo pensiero è per i tre lavoratori feriti, resto in attesa di notizie e auspico che possano uscire da questa terribile esperienza il prima possibile". 

Più critiche le parole del consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi):"E’ un episodio inaccettabile. Non è possibile che nel 2018 non possa essere garantita la sicurezza nei luoghi di lavoro. Sulla sicurezza non si può mai derogare né abbassare l’attenzione, proprio in un momento in cui si parla di portare via da Firenze l’Agenzia per la sicurezza ferroviaria”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 1 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento