Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Inchiesta Le Mulina: "Weekend in dono al dirigente comunale"

Per la Procura i fatti non sono penalmente rilevanti. E spuntano due email indirizzate a Renzi

L'ex dirigente comunale Simone Tani avrebbe beneficiato di due week end in dono negli alberghi della catena Starhotel, di cui è stata responsabile delle comunicazioni Luisa Chiavai Nocentini, indagata nell'inchiesta sull'affidamento dell'ippodromo de Le Mulina. A rivelarlo è, in un articolo pubblicato oggi sulla cronaca fiorentina de La Repubblica, la giornalista Franca Selvatici sulla base di alcune mail contenute nelle carte dell'inchiesta che si è appena conclusa. Simone Tani è stato responsabile del piano di rilancio del parco delle Cascine e componente delle due commissioni della gara per la valorizzazione dell’ex ippodromo che nel 2012 e poi nel 2014 assegnarono la vittoria alla Pegaso, società della quale Luisa Nocentini era referente.

Secondo la Procura in questi rapporti non ci sarebbe niente di penalmente rilevante. Nell’inchiesta dei pm Luca Turco e Christine von Borries Luisa Nocentini è indagata per turbativa d’asta insieme ai soci della Pegaso Lorenzo Zheng e Oliviero Fani e a Massimo Cortini della Park Lives, che, dopo un ricorso al Tar, si accordò e si ritirò dalla gara. Secondo l'articolo, che cita ancora le carte dell'inchiesta, Luisa Nocentini avrebbe scritto della questione per ben due volte anche all'allora sindaco Matteo Renzi.

Secondo la ricostruzione dell'articolo Tani avrebbe trascorso il primo fine settimana insieme alla famiglia, il secondo con le figlie. “Domani notte un week end in dono a nome Simone Tani”, avrebbe scritto la signora a un manager Starhotel. Poco prima della seconda gara, secondo la ricostruzione, Tani avrebbe chiesto a Luisa Nocentini di sponsorizzare con il logo Starhotel la navetta Ataf interna alle Cascine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Le Mulina: "Weekend in dono al dirigente comunale"
FirenzeToday è in caricamento