Cronaca

Inchiesta "Keu": la 'ndrangheta voleva mettere le mani sul Viola Park

Il gruppo criminale tentò di 'approcciare' l'imprenditore edile al lavoro nel centro sportivo di Commisso

Il gruppo 'ndranghetista finito ieri nella rete della Dda fiorentina, col suo corollario di colletti bianchi e imprenditori collusi, avrebbe cercato di mettere le mani anche sui lavori per la realizzazione del centro sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli, il "Viola Park". 

In base alle indagini dei carabinieri del Ros - tra i reati contestati al gruppo, l'associazione a delinquere finalizzata all'estorsione - un'azienda con sedi a Vicchio e Scandicci, ritenuta direttamente controllata dalla cosca Gallace di Guardavalle, avrebbe infatti progettato di estromettere dal cantiere del Viola Park la società che sta costruendo il centro.

A provarlo, ci sarebbero alcune conversazioni intercettate tra gli indagati, i quali conterebbero di convincere l'imprenditore 'da estromettere' confidando sulle comuni origini calabresi che lo renderebbero particolarmente 'sensibile' alle dinamiche legate all'azione delle 'ndrine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "Keu": la 'ndrangheta voleva mettere le mani sul Viola Park

FirenzeToday è in caricamento