rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Le mamme della Piana hanno paura dell'inceneritore

Sono preoccupate per la salute dei propri figli per le ricadute dell'impianto di Case Passerini: "Abbiamo già dato con San Donnino". Presidio a scuola il 12 marzo

Temono per la salute dei propri figli che vanno a scuola intorno alla zona in cui nascerà il nuovo inceneritore di Case Passerini. Si sono incontrate davanti agli edifici che frequentano i loro bambini - Capuana, Duca d’Aosta, Paolo Uccello, Balducci, Baracca, Manzoni - ritrovandosi a chiacchierare dei pericoli per la salute dell'impianto in procinto di essere costruito. Si fanno chiamare "Le mamme No Inceneritore" un gruppo di donne della Piana fiorentina che ha messo in campo una serie di iniziative per saperne di più e richiamare l'attenzione sul tema.

Dal primo invontro, avvenuto a dicembre scorso a Brozzi in cui si contavano sulle dita di una mano, hanno assunto nuova consapevolezza delle loro forze. E così hanno continuato ad organizzare iniziative. Sono sbarcate su Facebook creando il gruppo "Mamme No Inceneritore", lanciando un incontro informativo al "Teatro 334" di Brozzi per mercoledì 4 marzo, in preparazione di un presidio davanti alle scuole Balducci, Baracca, Duca D'Aosta e Paolo Uccello, in programma il prossimo 12 marzo. Tutto culminerà il prossimo 11 aprile nella manifestazione contro l'inceneritore, e alla quale parteciperanno tutti i movimenti che si oppongono all'opera, e con i quali le mamme sono in contatto. 

In particolare le mamme sono preoccupate dalle precedenti esperienze degli inceneritori: "San Donnino - scrivono in un volantino - aperto nel 1973 e chiuso d'urgenza nel 1986 per grave inquinamento nel territorio circostante". Ma casi come quello non troppo lontano di Montale, per il quale sono stati condannati due responsabili dell'impianto per aver provocato inquinamento da diossina nei terreni circostanti nel 2007, non lasciano certo indifferenti.

Le mamme, insomma, seguono l'evolversi della vicenda con aria molto interessata. Proprio sulla pagina Facebook del gruppo c'è rammarico per la bocciatura avvenuta martedì sera in Consiglio comunale a Campi Bisenzio, della Proposta di delibera "No Inceneritori - Si Rifiuti Zero", presentata dai Comitati e sottoscritta da più di 1500 cittadini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le mamme della Piana hanno paura dell'inceneritore

FirenzeToday è in caricamento