rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Inceneritore, via libera finale. Dura protesta: "Non è finita" FOTO

Il sì arriva dopo una lunga giornata. Le mamme in strada con pentole e mestoli: "Amministrazioni chiudono al confronto, le contrasteremo ad ogni passo"

La conferenza dei servizi ha dato il proprio parere favorevole alla realizzazione dell'inceneritore di Case Passerini che sorgerà al confine fra Sesto Fiorentino e Firenze. La decisione è stata presa ieri sera, dopo una lunga giornata, in seguito al braccio di ferro coi consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle e di Sì-Toscana a Sinistra che avrebbero voluto assistere alla riunionefacendo richiamo alla legge 2009 sulla partecipazione. Soddisfazione per il sindaco di Firenze, Dario Nardella: "E' andata bene - ha commentato - è stato un passaggio tecnico. Andiamo avanti e penso che sia un'opera utile, non farà male ai cittadini ma sarà utile anche all'ambiente”.

La giornata, però, è stata caratterizzata soprattutto dalla protesta del fronte del “no”, guidato dalle “mamme no inceneritore” e al quale hanno partecipato anche Rossano Ercolini, fondatore del movimento Rifiuti Zero e vincitore del premio Goldman 2013, e Claudio Tamburini, leader storico dei Comitati della piana di Sesto e Campi. 

Una protesta colorata e vibrante, di fronte alla sede di via Mercante dove si è svolta la riunione della Conferenza dei servizi. “Un’ipoteca che peserà per almeno trent’anni sulla salute nostra e dei nostri figli e sul nostro territorio - commentano in una nota Mamme No Inceneritore, Coordinamento Comitati della Piana, Assemblea della Piana, Medicina Democratica - si chiude così, dopo ipocrite aperture, ogni possibilità di confronto. Stamane si è persa una grande opportunità politica”.

"Nei prossimi mesi - aggiungono - faremo quello che l’amministrazione non ha mai fatto, continueremo a coinvolgere migliaia di cittadini, informandoli dello scempio ambientale e del danno economico a cui gli amministratori stanno condannando le nostre comunità, negandoci le opportunità offerte dalle alternative che sono ormai affermate in Italia e nel Mondo. Saremo migliaia e vi contrasteremo ad ogni passo”. Insomma sarà comunque battaglia.

La protesta contro l'inceneritore

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore, via libera finale. Dura protesta: "Non è finita" FOTO

FirenzeToday è in caricamento