rotate-mobile
Cronaca

Maxi incendio in Versilia: 500 sfollati, evacuati tre paesi, una decina di case distrutte dalle fiamme. Chiusa la bretella

Proseguono le operazioni dei vigili del fuoco. La lotta contro le fiamme dura ormai da due giorni

l vigili del fuoco dei comandi della Toscana, dell’Emilia Romagna, della Lombardia e del Veneto stanno combattendo l’incendio sviluppatosi dal Comune di Massarosa con circa 130 uomini a terra, 30 mezzi di soccorso e 3 elicotteri AIB della Regione Toscana, un elicottero e un canadair della flotta aerea dei Vigili del Fuoco.

Maxi incendio in Lucchesia: 200 sfollati dalle case, altri rinforzi in arrivo / VIDEO

L’incendio, che ha visto un rapido sviluppo nella notte appena trascorsa, nel corso del quale un drone dotato di termocamera dei vigili del fuoco hanno effettuato il monitoraggio dei fronti di fuoco, nonostante il sostenuto impiego di mezzi aerei antincendio dei vigili del fuoco e della regione toscana, si è propagato fino ad interessare il paese di Pieve a Elici, Montigiano e Gualdo, gli ultimi due dei quali sono stati evacuati completamente.

Incendio in Versilia: proseguono operazioni spegnimento a Massarosa

Visti i forti venti di terra, nel primo pomeriggio di oggi si è resa necessaria anche l’evacuazione in via precauzionale del paese di Valpromaro. Al momento i numeri parlano di un estensione di territorio interessata dall’incendio di circa 800 ettari per un totale di 500 evacuati.

L’autostrada bretella è stata chiusa e si contano una decina di case interessate dalle fiamme dall’inizio dell’emergenza. Come in tutta la giornata si è registrato un avanzamento dei fronti dell’incendio prevalentemente in direzione nord nord est. La macchina del soccorso sta implementando uomini e mezzi per fronteggiare i numerosi interventi in corso in quest’area della Toscana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi incendio in Versilia: 500 sfollati, evacuati tre paesi, una decina di case distrutte dalle fiamme. Chiusa la bretella

FirenzeToday è in caricamento