rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Castello

Cosa resta dopo il grande incendio: coinvolti 13mila metri quadri, ora la bonifica / LE IMMAGINI

Lungo e complesso l'intervento dei vigili del fuoco

E' stato lungo e complesso l'intervento dei vigili del fuoco, nella giornata di ieri, per spegnere le fiamme che ancora una volta erano scoppiate nell'ex mobilificio di via Pietro Fanfani, a Castello, non lontano dal 'confine' con Sesto Fiorentino.

"Sono proseguite incessantemente questa notte le complesse operazioni di smassamento per estinguere l'incendio dei rifiuti accumulati all'interno dell'edificio abbandonato", hanno fatto sapere questa mattina gli stessi vigili del fuoco.

L'edificio, da tempo abbandonato e andato a fuoco, comprende un'area di circa 13mila metri quadri.

"Nella giornata odierna proseguiranno le operazioni di bonifica. Sul posto sono a lavoro due squadre, due autobotti e i mezzi di movimento terra", hanno fatto sapere ancora in mattinata i vigili del fuoco.

Ieri sera la grande colonna di fumo nero, assieme all'odore acre che ne derivava, aveva turbato non poco i residenti.

Fratelli d'Italia: "Sgombero subito"

Immediata si è scatenata la bagarre politica. “Ancora un incendio presso l’ex mobilificio Antilotex di Castello. Da tempo – sottolineano i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Alessandro Draghi e Jacopo Cellai assieme al collega del Quartiere 5 Matteo Chelli –, denunciamo a tutte le autorità cittadine e alla magistratura l’abbandono incontrollato di rifiuti all’interno dello stabile, ormai divenuto una vera e propria discarica abusiva di materiali di ogni genere. La protrazione della situazione non è più accettabile. Chiediamo lo sgombero immediato".

Garage a fuoco, evacuate due famiglie / FOTO

FOTO - Cosa resta dopo il grande incendio a Castello, ora la bonifica

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa resta dopo il grande incendio: coinvolti 13mila metri quadri, ora la bonifica / LE IMMAGINI

FirenzeToday è in caricamento