rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Campi Bisenzio

Roghi tossici a Campi Bisenzio: due arresti / FOTO

Le manette dopo le segnalazioni degli abitanti di San Donnino che hanno sentito più volte odore di plastica bruciata

Ieri notte i carabinieri hanno arrestato due cittadini romeni, di 41 e 54 anni, sorpresi ad incendiare materiale elettronico dismesso per portar via il rame contenuto nei cavi e nei vari circuiti. Le manette sono scattate dopo le segnalazione di alcuni cittadini di Campi Bisenzio, località San Donnino, che in più di un'occasione avevano avvertito odore di plastica bruciata.

Queste segnalazioni avevano allertato i militari dell’Arma che, dopo vari servizi di osservazione, pedinamento e controllo, hanno sorpreso i due mentre si apprestavano ad incendiare un altro cumolo di rifiuti per estrarre il prezioso oro rosso.

L’area, un sito industriale abbandonato di circa 400 metri quadri, è stata posta sotto sequestro in attesa della bonifica mentre i due stranieri, già noti alle forze di polizia per delitti contro il patrimonio, sono stati portati in camera di sicurezza a disposizione dell’autorità giudiziaria.

San Donnino, i carabinieri nel sito abbandonato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roghi tossici a Campi Bisenzio: due arresti / FOTO

FirenzeToday è in caricamento