Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Isolotto / Via del Cavallaccio

Isolotto, inaugurato il PalaWanny. Nardella: "Ora la più grande parete toscana per l'arrampicata sportiva" / FOTO

Inaugurato ufficialmente questa mattina la 'Sussidiaria', il campo di allenamento della Bisonte Firenze. Per il Palazzetto ancora qualche mese

Inaugurata ufficialmente questa mattina, anche se già in uso alle ragazze del Bisonte da qualche settimana, la 'Sussidiaria', la struttura di allenamento del PalaWanny, all'Isolotto, in via del Cavallaccio.

Presenti, tra gli altri, il patron del Bisonte Volley, la squadra fiorentina del campionato di pallavolo femminile che milita in A1, massima serie, Wanny Di Filippo, il sindaco Dario Nardella, il presidente della Regione Eugenio Giani, il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, l'assessore comunale allo sport Cosimo Guccione, il consigliere regionale (fresco di nomina nella nuova segreteria toscana del Pd) Andrea Vannucci, lui stesso ex assessore allo sport di Palazzo Vecchio.

"Un bellissimo traguardo", dice Wanny Di Filippo, da cui prende il nome la struttura e soprattutto dal quale è partita l'iniziativa di costruire il nuovo palazzetto, non senza qualche intoppo iniziale ("Quandi ostacoli, se l'avessi saputo non l'avrei fatto", disse ad ottobre 2019, poco dopo la posa della prima pietra, per quello che lui stesso definisce "un regalo alla città").

Come detto le ragazze del Bisonte, presenti questa mattina, già usano la struttura, con palestra annessa, da qualche settimana. Per il palazzetto vero e proprio, dove potranno disputarsi anche le partite di campionato, c'è invece ancora da attendere qualche tempo, ma i lavori procedono. Si parla di fine 2021, inizio 2022 al più tardi.

"Oggi è una grande giornata perché inauguriamo un impianto molto atteso, importante per il mondo della pallavolo e, in generale, per lo sport. Ringrazio Wanny De Filippo, perché il progetto nasce da lui: è un grande imprenditore, un filantropo premiato con il Fiorino d'Oro. Anche noi abbiamo fatto la nostra parte, perché dei dieci milioni di euro d'investimento tre milioni sono del Comune, sotto forma di contributo alla società sportiva: 130mila euro l'anno per trenta anni. E' un bell'esempio di collaborazione tra pubblico e privato", le parole di Nardella.

Il sindaco lancia poi una nuova proposta: una pista da arrampicata sportiva nei pressi del nuovo palazzetto. "Vorremmo fare una grande parete per l'arrampicata, la più grande della Toscana. Qui all'Isolotto, perché quest'area diventerà il secondo polo sportivo della città. Ci stiamo guardando intorno. Ci sono modelli molto interessanti in giro per l'Italia e stiamo capendo se c'è lo spazio per farne una qui, per uno sport che piace sempre di più e che qualificherebbe ulteriormente questo polo sportivo. Ho dato questa compito all'assessore allo sport Guccione, che ora la deve realizzare", le parole del primo cittadino. Da vedere se ora le parole si trasformeranno in fatti.

FOTO - Inaugurazione della 'Sussidiaria' del PalaWanny

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isolotto, inaugurato il PalaWanny. Nardella: "Ora la più grande parete toscana per l'arrampicata sportiva" / FOTO

FirenzeToday è in caricamento