Cronaca

Inaugurata la nuova circonvallazione di Rignano sull’Arno

La nuova Circonvallazione di Rignano sull'Arno è stata inaugurata martedì 28 settembre, presso la nuova rotonda di via Roma, dal Sindaco della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella e di Rignano sull'Arno Daniele Lorenzini, insieme ai primi cittadini di Figline e Incisa e Pontassieve (che ha la delega della Metrocittà per la viabilità di zona) e ai rappresentanti istituzionali di Reggello e della Regione Toscana.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Daniele Lorenzini: “Oggi è una giornata storica per Rignano e per tutto il territorio circostante. È un’opera storica perché la progettazione è datata ’89, e in questi anni dopo varie peripezie e varie problematiche legate quasi sempre a decisioni politiche, a volte non solo, finalmente siamo giunti ad una inaugurazione di un’opera assolutamente importante. Se si parla soltanto dei tempi dell’ultimo lotto, devo dire che il lavoro è stato eseguito nel rispetto dei tempi previsti, e devo ringraziare la Città Metropolitana di Firenze per questo”.

I lavori per la realizzazione della Circonvallazione di Rignano sull’Arno sono stati realizzati in due distinti lotti. Il progetto di I° lotto risale agli anni tra il 1990 ed il 1992, i lavori furono eseguiti a partire dal 1996 e furono ultimati quasi interamente negli anni successivi. Con l'intervento portato a termine in questi giorni (II lotto) sono stati realizzati i lavori di completamento e messa in sicurezza delle principali opere d’arte, compresi quelli per il corretto inserimento ambientale delle stesse e le finiture del tracciato stradale già definito. L’intervento si estende per circa 650 m dalla sezione terminale degli interventi del lotto I, che si sviluppa a partire dall’innesto lato Sus sulla strada Comunale in località Pian dell’Isola. La linea progettuale che è stata seguita è quella di mantenere quanto già delineato con le precedenti progettazioni. La strada di progetto è classificata come Strada Locale Extraurbana F1, secondo la classificazione del Nuovo Codice della Strada. La piattaforma risulta costituita da due corsie di marcia oltre a banchina, per una larghezza totale, esclusi gli elementi marginali, pari a 9.00 m. La pendenza trasversale di riferimento per i tratti rettilinei è stata considerata pari al 2.50% verso l’esterno per ciascuna corsia. Le due corsie sono di larghezza pari a 3.50 m, la banchina è di larghezza pari a 1,00 m. In corrispondenza delle curve, per ogni corsia, è stato previsto un allargamento. La piattaforma pavimentata, lato valle, è completata da arginelli in terra di larghezza pari a 60 cm su cui trova alloggio la barriera di sicurezza laterale di tipo metallico; lato monte la piattaforma è delimitata da una zanella per la raccolta delle acque che separa la carreggiata stradale dalle opere di sostegno a monte. Lungo tutto il tracciato sono stati posizionati 2 cavedi multiservizi in PVC F110 interrotti ogni 30m circa da pozzetti in c.a. 30 x 30 con chiusini carrabili; La velocità di progetto e compresa tra 40 e 100 Km/h. Nell’ambito del progetto sono stati definiti gli elementi di dettaglio del tracciato e dell’innesto sulla Sp 89, nel rispetto degli elementi preesistenti. E’ stata prevista, ai fini di una maggiore sicurezza degli utenti, la canalizzazione delle correnti di flusso mediante formazione di apposite aiuole spartitraffico e la realizzazione dell’illuminazione pubblica dell’intersezione tra la Sp 89 e la nuova Circonvallazione. A seguito del completamento dell'intervento, il tratto di Sp 89 del Bombone compreso tra il km 0+000 ed il km 2+190, diventa un tratto sotteso dalla nuova circonvallazione perdendo così le caratteristiche di strada provinciale. Questo è stato classificato come strada comunale, mentre il tratto costituito dalla strada comunale di Rignano sull’Arno, denominata via Roma, compresa tra l’intersezione con la nuova circonvallazione in località Poggio Cherici ed il confine comunale, assume le caratteristiche di strada provinciale in quanto allaccia il capoluogo comunale di Rignano sull’Arno con la Strada Regionale 69. Il tratto costituito dalla strada comunale di Rignano sull’Arno, denominata via Roma, compresa tra l’intersezione con la nuova circonvallazione in loc. Poggio Cherici ed il confine comunale con Figline Incisa Valdarno; la continuazione di via Roma nel comune di Figline Incisa Valdarno in località Pian dell’Isola fino al ponte sull’Arno; il tratto di strada comunale di Reggello compresa tra il ponte sull’Arno in località Pian dell’isola e l’intersezione con la Sr 69 di Val D’Arno al km 12+200, località Mando, assumono le caratteristiche di strada provinciale perché allacciano il capoluogo comunale di Rignano sull’Arno con la Strada Regionale 69. Questo collegamento, rispetto a quello costituito dalla Sp 18 del Braccio di San Clemente assume particolare rilevanza perché non è soggetto alle limitazioni di carico istituite per la Sp 18 e dovute alla vetustà del ponte Mediceo. Taglio del nastro alla Circonvallazione di Rignano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata la nuova circonvallazione di Rignano sull’Arno

FirenzeToday è in caricamento