Cronaca

Il Meyer cresce la Regione impone tagli sul personale. Le associazioni lanciano una raccolta firme a sostegno del personale dell’ospedale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Tutti noi siamo consapevoli del momento difficile che vive la sanità soprattutto quella Toscana in parte anche a causa del taglio a livello nazionale dei fondi destinati alla salute dei cittadini. Comprendiamo perfettamente la necessità di contenimento delle spese (meno l’incremento delle tasse per i cittadini). Quello che invece è per noi incomprensibile è la politica del taglio lineare indiscriminato che sta caratterizzando la politica sanitaria dell’attuale Giunta. Ci sono prestazioni sanitarie erogate da presidi che interessano le categorie più fragili della nostra popolazione sia ospedali che si trovano in momenti di forte crescita o in periodi di trasformazione che in periodi passati nella nostra regione naturalmente esentate dai tagli proprio per l’ interesse pubblico "rafforzato" che giustificava una maggior tutela. E’ questo che nel tempo aveva permesso alla nostra sanità regionale di eccellere.

“L’ospedale pediatrico Meyer si è recentemente trasformato in IRCCS a testimonianza del ruolo di assoluto rilievo a livello nazionale che ha assunto nel tempo nella cura dei nostri bambini. Tale trasformazione comporta necessariamente maggior investimenti per l’applicazione di procedure d’avanguardia in ambito sanitario, nelle attrezzature, e nel campo della ricerca. Ecco la nostra delusione nel leggere che dal Bilancio di Previsione 2024 dell’Ospedale Meyer a fronte di un incremento previsto dell’attività sanitaria ( con ricavi in incremento negli ultimi due anni del 9% + 6 milioni di euro) corrisponde l’ennesimo taglio dei contributi della regione (dai 54.432 milioni nel 2022 ai 51.408 previsti nel 2024) Tutto questo accompagnato anche dalla richiesta di riduzione del personale.” Ci dice Pasquale Tulimiero uno dei rappresentanti delle associazioni dei genitori nella consulta della Rete Pediatrica che aggiunge “Il personale del Meyer sta sempre più dimostrando una grande professionalità e uno spirito di servizio encomiabile per garantire ai nostri piccoli pazienti non solo cure di alto livello, ma anche un ambiente a misura di bambino. Sono già stati chiesti troppi sacrifici è il momento di invertire questa tendenza che sta portando sempre più spostamenti di personale verso la sanità privata“. Si associa Andrea Fiori altro rappresentante “Già il Meyer rispetto al Gaslini e al Burlo Garofalo, i più importanti IRCCS pubblici , riceve minori contributi dalla Regione e ha un costo del personale più ridotto. Non è più possibile proseguire questo tipo di politica miope. Una comunità che non trova risorse adeguate per tutelare i bambini e i fragili è una comunità senza futuro. La Toscana non può diventarlo".

Da qui la decisione delle associazioni dell’Albero delle famiglie il coordinamento di 20 associazioni pediatriche della Toscana di organizzare momenti pubblici per lanciare una Raccolta Firme a sostegno del personale del Meyer , che verrà abbinata all’attuale raccolta firme per la modifica della legge sulla rete pediatrica toscana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Meyer cresce la Regione impone tagli sul personale. Le associazioni lanciano una raccolta firme a sostegno del personale dell’ospedale
FirenzeToday è in caricamento