rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Firenze: trecento vandali mettono a ferro e fuoco la città / FOTO&VIDEO

La manifestazione degli antagonisti sgomberati da Viale Corsica si trasforma in guerriglia urbana: da Rifredi a Novoli bombe carta, lacrimogeni, cassonetti incendiati, cantieri distrutti, banche assaltate. Quattro arrestati

Un pomeriggio di guerriglia urbana a Firenze, come non se ne vedevano da tempo. La manifestazione di protesta degli anarco-antagonisti e autonomi contro lo sgombero dell'occupazione di viale Corsica, prevista nel pomeriggio in piazza Leopoldo, a Lo Statuto, si è trasformata in un corteo violento che si è snodato per oltre due ore tra Rifredi, San Jacopino, Novoli, fino a Porta al Prato, scatenando il caos e dando luogo a danneggiamenti di ogni sorta.

Guerriglia__Firenze-3

I manifestanti, circa 300-350, provenienti anche da Piemonte, Lombardia, Sardegna, Campania, hanno atteso che calasse il sole per dare inizio al corteo, tra cori contro le forze dell'ordine e arringhe al megafono. Un pessimo segno, l'attesa delle tenebre.

Guerriglia_Firenze

E dopo poche di decine di metri di marcia, hanno cominciato ad assaltare le vetrine delle banche - accanendosi in particolare su una filiale Unicredit - rovesciare e incendiare cassonetti, lanciare bombe carta e fumogeni, specie in via Pisacane e in via Maragliano. Proseguendo così per mezza città (senza toccare il centro storico). I danni saranno ingenti.

Guerriglia-Firenze-4

Una macchina con alcune persone a bordo, terrorizzate, è stata presa a bastonate tra viale Redi e via Doni, dopo che il corteo ha attraversato il Mugnone sul ponte Ghandi.

Firenze_guerriglia

Cassonetti incendiati e materiale preso dai cantieri stradali lungo il percorso sono stati gettati in mezzo di strada a mo' di barricate, per bloccare le forze dell'ordine e avere il tempo di dedicarsi alle devastazioni, più volte, in particolare sulla direttrice via Pietro Della Valle-Via Odorico Da Pordenone. I commercianti si sono affrettati a chiudere i negozi.

Le forze dell'ordine in tenuta antisommossa, presenti in gran numero, hanno risposto ai fitti lanci di bombe carta e oggetti dei manifestanti - specie nella zona di San Jacopino - con numerosi lacrimogeni.

Firenze_guerriglia-2

Ma non hanno mai caricato, onde evitare guai ancora peggiori. Gli elicotteri delle forze dell'ordine hanno seguito l'intero corteo dall'alto, richiamando l'attenzione di tantissimi cittadini.

Firenze-guerriglia

In molti punti del percorso, l'aria si è fatta acre per i fumogeni e i lacrimogeni, quasi irrespirabile, facendo fuggire i passanti. In via Michelucci, zona Leopolda, il corteo si è sfilacciato e, prima di venir disperso dalle forze dell'ordine, quattro persone sono state bloccate e arrestate dagli agenti.

Guerriglia-Firenze-2

Si tratta di due ragazzi e due ragazze che sono stati immediatamente portati negli uffici di polizia. Su molti gli altri, ancora da identificare, sono già iniziate le indagini. C'è anche una denunciata. Quattro i contusi tra le forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firenze: trecento vandali mettono a ferro e fuoco la città / FOTO&VIDEO

FirenzeToday è in caricamento