rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024

Guerra in Ucraina: un fiorentino andrà fino in Donbass per portare medicinali

Il fotoreporter Niccolò Celesti partirà sabato insieme a un farmacista di Montevarchi dopo il saluto in piazza della Signoria

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Un viaggio fino in Ucraina in piena zona di guerra per portare un'auto piena di medicinali. Auto che poi resterà al servizio delle truppe. Sarà quanto farà il 43enne fotoreporter fiorentino Niccolò Celesti, oggi abitante a Tavarnelle, che sabato partirà alla volta del Donbass. 

Come nasce l'iniziativa

L'iniziativa è nata dal fatto che Celesti è andato più volte per lavoro in Ucraina: questa è la sua sesta missione. “Io lavoro sul fronte del Donbass con un battaglione di volontari che è il 206 – spiega Celesti - e tramite l'associazione Ucraina Toscana e il consolato ucraino a Firenze abbiamo messo in piedi una raccolta fondi per questo progetto di portare mezzi 4x4, medicinali e altre attrezzature come pannelli solari, pannolini per bambini o generi di prima necessità. Li porteremo al battaglione 206 ucraino e anche a delle associazioni di volontariato e civili che vanno nelle zone più a rischio a portare aiuto”.

Insieme a un farmacista di Montevarchi

Celesti, dopo il saluto del sindaco in piazza della Signoria sabato mattina, partirà insieme al farmacista Filippo Lazzerini. “Guideremo questa auto io e Lazzerini – spiega Celesti – e riusciremo a portare quasi il carico di un camioncino. Filippo è stato importantissimo perché tutte queste medicine vanno catalogate, tradotte e distribuite nella giusta maniera. Non possiamo dare medicine ospedaliere a medici da combattimento e viceversa. Quindi ci sta aiutando nelle specificità tecniche. Per il Donbass poi proseguirò da solo”. 

Obiettivo altre missioni

Celesti dovrebbe arrivare in Donbass entro una decina di giorni, tra consegne e operazioni legate alle comunicazioni. “Tornerò a Firenze tra un mesetto – sottolinea – la speranza è che questa missione serva per veicolare il progetto. L'idea sarebbe partire poi con un'altra missione in aprile o maggio. Per aderire alla raccolta fondi basta collegarsi al sito di Ucraina Toscana e da lì si può fare facilmente una donazione”. 

Video popolari

Guerra in Ucraina: un fiorentino andrà fino in Donbass per portare medicinali

FirenzeToday è in caricamento