rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Locali storici / Centro Storico / Piazza della Repubblica

Tornano le Giubbe Rosse: “A giugno parte il cantiere, a novembre riapriamo”

Parla l'amministratore delegato di Sielna, che ha acquistato lo storico caffè tre anni fa: “Investimento da un milione, ci saranno anche biblioteca ed eventi culturali”

Buone notizie per le Giubbe Rosse, lo storico caffè nato nel 1897 e frequentato dal fior fiore degli intellettuali nel secolo scorso, chiuso ormai da quasi tre anni.

“Il 13 giugno partiranno i lavori di recupero, dopo l'ok della Soprintendenza. Prevediamo di poter terminare i cantieri a fine ottobre e di riaprire ad inizio novembre”, spiega Denis Milovidov, amministratore unico di Sielna, la società che fa capo al noto imprenditore kazako Igor Bidilo e che acquisì la proprietà delle Giubbe Rosse nel luglio 2019, alla quarta asta.

“L'investimento complessivo è di circa un milione. L'idea è quella di ripristinare il caffè letterario come era prima.
Effettueremo un completo recupero e un restauro di tutti i materiali che sono rimasti, vincolati dalla sovrintendenza. Ci sarà anche una biblioteca e uno spazio per fare presentazioni di libri e probabilmente anche eventi musicali”, prosegue Milovidov, in una conferenza stampa convocata questa mattina in piazza della Repubblica, di fronte al locale.

Quanto al personale che vi lavorerà, “ancora non lo sappiamo con certezza, ma si tratterà di circa 50 persone”. Previsto anche un dehor di fronte al locale. Da giugno, con la partenza del cantiere, sarà invece inaugurata in loco una mostra di vecchie fotografie sulla storia delle Giubbe Rosse.

Il gruppo Sielna è attivo nel mondo della ristorazione a Milano, Firenze, Roma e Siena. Tra le altre cose è concessionario del marchio Nannini (sarebbe in trattativa per acquistarlo definitivamente), è proprietario dell'omonimo caffè di Siena e ha rilevato in passato il ristorante Valentino Vintage a Milano. E' poi proprietario del Caffè Scudieri in piazza San Giovanni a Firenze. Igor Bidilo, magnate del petrolio che detiene la maggioranza delle quote di Sielna, è stato coinvolto nell'inchiesta 'Hidden Partner', che ipotizza reati di corruzione e riciclaggio internazionale.

Sotto, l'interno delle Giubbe Rosse come appaiono oggi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano le Giubbe Rosse: “A giugno parte il cantiere, a novembre riapriamo”

FirenzeToday è in caricamento