Giornata contro la violenza sulle donne: bandiere a mezz'asta a Palazzo Vecchio

Tante le iniziative sul territorio

Flash mob, rappresentazioni teatrali, incontri e molto altro. Ormai da giorni si stanno svolgendo una serie di appuntamenti sul territorio per condannare in modo netto la violenza sulle donne. Domani, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, le bandiere di Palazzo Vecchio saranno messe a mezz'asta. Il Comune ha raccolto l’invito arrivato da Milano, tramite Daria Colombo, delegata del sindaco per le Pari opportunità, e ha aderito all’iniziativa. “Sono 108 le vittime di femminicidi avvenuti in Toscana tra il 2006 e il 2017, sette i casi nello scorso anno. A compierli, soprattutto partner ed ex partner – ha ricordato il sindaco Nardella -. In Italia nei primi dieci mesi di quest’anno le vittime di femminicidio sono state 106, una ogni 72 ore. Un bollettino di guerra, una strage silenziosa di cui purtroppo si parla troppo poco. Una Giornata come questa è insieme un monito e un’occasione per portare in primo piano quella che è una vera e propria emergenza e brutalità da combattere in ogni modo”.

LE DONNE VITTIME IN TOSCANA 

TAXI  
Per domani le tassiste del Radio Taxi 4242 hanno organizzato un presidio davanti all'Accademia dell'Arte del Disegno in Via Orsanmichele 4. Questo è il luogo simbolo della formazione artistica di Artemisia Gentileschi, pittrice del ‘600 che fu violentata dal proprio maestro d'arte. Per ripulirsi dallo scandalo, il padre la diede in sposa ad un fiorentino dal quale ebbe dei figli. Qui iniziò a collaborare con Michelangelo e a lavorare per la famiglia Medici, finché non fu ammessa, come prima donna, all'Accademia del disegno.

NUMERO CONTRO LA VIOLENZA
Anche Unicoop Firenze si mobilita per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne del 25 novembre e lo fa con due strumenti semplici ma capaci di raggiungere tutti i soci e clienti della cooperativa: il pane e gli scontrini.
Oggi le confezioni di pane vendute a libero servizio (produzione interna e fornitori) saranno corredate di un adesivo che riporta la campagna della Regione Toscana ed il numero antiviolenza e stalking, attivo 24 ore su 24: 1522.

Fino a domani in tutti i supermercati Unicoop Firenze, soci e clienti hanno trovato e troveranno manifesti e volantini dedicati e su ogni scontrino che esce dalle casse dei Coop.Fi viene riportato il riferimento al numero 1522. Il servizio 1522, gratuito e accessibile da tutta Italia, disponibile 24 ore su 24, è stato attivato da diversi anni dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri ed è collegato alla rete dei centri antiviolenza e alle altre strutture per il contrasto alla violenza di genere del territorio. Rispondono operatrici ed operatori qualificati che parlano in italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo, pronti ad ascoltare, dare informazioni utili e orientare la persona al centro di ascolto e di aiuto più vicino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 27 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento