Gioco d'azzardo online: allarme dipendenza tra i giovanissimi

La società della salute apre un tavolo di prevenzione

Poker e casinò online possono diventare una malattia tra i giovanissimi motivo per cui la società della salute Firenze Nord-Ovest lancia l’allarme. Secondo le ultime indagini di Ars Toscana l’11% dei ragazzi tra i 15 e i 18 anni è a rischio dipendenza da gioco d’azzardo (soprattutto via web) mentre il 7,3% è già patologicamente ammalato. La società della salute fiorentina ha avviato un programma di prevenzione insieme alla UF Dipendenze della zona fiorentina nord ovest.

“Il gioco d'azzardo patologico – dichiara il presidente della Società della Salute fiorentina nord ovest, Enrico Panzi - non ha niente a che vedere con il gioco e il divertimento: si tratta invece di un vero e proprio disturbo comportamentale, le cui conseguenze personali e sociali sono paragonabili a quelle prodotte dalle sostanze psicotrope. E' una patologia vera ma che non viene percepita come tale. Per questo è importante pensare ad azioni mirate di informazione e contrasto”.

Se le rilevazioni epidemiologiche sono in continua evoluzione, il dato reale a oggi è rappresentato dai 1334 pazienti del 2015 in carico presso i servizi sanitari per le Dipendenze della Toscana, numero che è in crescita ogni anno.

I giochi preferiti rimangono quelli a vincita immediata nell’ordine slot machineVlt (Video lottery terminal), lotto lotterie. I dati economici, invece, parlano di un volume di gioco per l’anno 2015 di 88,2 miliardi di euro per l’Italia e di 4.566 milioni per la Toscana (fonte Agenzia delle dogane dei Monopoli). Secondo la stessa fonte, la percentuale di spesa pro capite per il gioco d’azzardo rispetto al reddito è stimata avere un valore medio del gioco/reddito pari al 9,7%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo le conclusioni dello studio Ars, il fenomeno del gioco d’azzardo in Toscana appare in lieve aumento e in continua evoluzione. Un fenomeno che mostra evidenti difficoltà nella sorveglianza e nel monitoraggio anche per l’incremento del “remote gambling” legato all’utilizzo della rete e degli strumenti informatici, un sommerso che non è tracciabile e valutabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento