Martedì, 16 Luglio 2024
Sicurezza idrogeologica / Campi Bisenzio

Alluvione, Giani: “Necessario oltre un miliardo per ottocento interventi”

Ristori in arrivo per 11mila famiglie: “Per ora la Regione ha fatto più dello Stato”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

La spesa per le somme urgenze post-alluvione di novembre sale a 128 milioni, mentre il conto per le opere necessarie alla messa in sicurezza del territorio toscano, oltre 800, è di 1,073 miliardi. Sono i numeri principali contenuti nella relazione predisposta dal commissario di governo all'emergenza, Eugenio Giani, e inviata al dipartimento nazionale della protezione civile il 9 febbraio.

Un miliardo per oltre 800 interventi

Documento che a sua volta rappresenta l’ultimo adempimento tecnico previsto dall'ordinanza di nomina. A fare il punto è lo stesso governatore della Toscana durante una conferenza stampa. La relazione trimestrale, specifica Giani, “indica con molta chiarezza che sono da realizzare opere per 1,073 miliardi complessivamente sono più di 800 interventi che il nostro ufficio di genio civile, i consorzi di bonifica, i Comuni hanno indicato come elemento di prevenzione”; interventi che riguardano sette province. ”Se vogliamo mettere al sicuro il nostro territorio questa cifra è necessaria, contemporaneamente siamo pronti coi nostri uffici a predisporre tutti gli atti, laddove arrivino i finanziamenti”. 

Alluvione Campi Bisenzio 10 novembre

I ristori per le famiglie

“Sono molto orgoglioso di aver attivato una procedura che porterà nelle case di 11 mila famiglie circa 2.500 euro”. La Regione, ha ricordato Giani, sta chiedendo in questi giorni gli Iban ai cittadini che hanno correttamente compilato la modulistica per il ristoro dei danni. “Morale della favola, la Regione fra i 25 milioni che ha messo e i 12 milioni che vanno alle imprese, globalmente 37 milioni, ha fatto più dello Stato che ne ha messi 33. Spero, però, che possano arrivare dallo Stato quelle risorse che attendiamo noi, ma che soprattutto attendono cittadini e imprese".

Su questo punto, ancora, sottolinea: “Se non ci fosse stata la Regione che ora manda a casa delle famiglie almeno un contributo di primo soccorso di 2.500 euro i cittadini colpiti dall'alluvione, a ormai tre mesi di distanza, non potrebbero neppure dire di avere avuto un segnale”.

FOTO - Alluvione Campi

Gli sfollati: “Dimenticati da tutti”

Alluvione, al via iter per rimborsi

“Il Governo ci ha abbandonato”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, Giani: “Necessario oltre un miliardo per ottocento interventi”
FirenzeToday è in caricamento