menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa: Claudio Giovannini

Foto Ansa: Claudio Giovannini

Genitori Renzi: per il crack della cooperativa, a breve la decisione del Tribunale

I coniugi Renzi sono stati agli arresti domiciliari per un paio di settimane

Entro una settimana il Tribunale di Firenze deciderà sul fallimento della cooperativa Marmodiv, una delle società oggetto dell'inchiesta su Tiziano Renzi e la moglie Laura Bovoli.

I coniugi sono finiti agli arresti domiciliari, poi revocati lo scorso 8 marzo dal Tribunale del Riesame, con l'accusa di bancarotta fraudolenta e false fatturazioni.

Ultima udienza stamani davanti al giudice del Tribunale fallimentare, Silvia Governatori, sulla procedura di fallimento che interessa la Marmodiv.

Entro la fine della prossima settimana il giudice dovrà decidere sulla richiesta di fallimento avanzata dalla Procura.

I legali della cooperativa si sono opposti al fallimento. Per il pm Luca Turco ci sono invece circa 300mila di debiti, che sarebbero il frutto del presunto 'sistema Tiziano Renzi' per trarre benefici personali dalla gestione di cooperative.

I tre indagati sono gli attuali amministratori ma se venisse dichiarata la bancarotta da parte del Tribunale, la Procura fiorentina potrebbe procedere come ha fatto per Delivery ed Europe Service 'includendo' quindi i Renzi nella gestione "di fatto" anche di questa società in rapporti con Eventi 6, la società dei genitori dell'ex premier Matteo Renzi.

Lo sfogo di Matteo Renzi dopo la revoca dei domiciliari dei genitori

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'oroscopo di Paolo Fox di oggi 22 febbraio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Scuola

    Scuole Sicure, monitoraggio online sull’andamento dei contagi

  • Arte: i tesori di Firenze

    Pietà Bandini di Michelangelo: il restauro "live"

  • Cronaca

    Scossa di terremoto: la terra trema in Mugello

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento