Forza le ganasce e le lascia in mezzo alla piazza: "Non avevo i soldi"

Il veicolo era stato sanzionato per la pulizia delle strade

Era dicembre quando la sua auto era stata multata, rimossa, portata in piazza Artom e lì bloccata con le ganasce. Il conducente però invece di seguire la procedura prevista in questo caso, ha pensato bene di forzare il bloccaruote per liberare l’auto e allontnarsi lasciando il dispositivo aperto in mezzo alla piazza.

Gli agenti del Reparto di Rifredi, dopo la segnalazione della Sas, si sono attivati e grazie alla targa hanno rintracciato il proprietario del veicolo, un uomo residente fuori Toscana. Grazie alla collaborazione della Polizia Municipale della città di residenza del proprietario, gli agenti hanno scoperto che l’uomo aveva dato l’auto in uso al figlio residente a Firenze.

Il giovane dopo essere stato rintracciato ha messo le sue colpe, ma ha cercato di giustificarsi dicendo che non aveva la cifra necessaria per pagare la procedura di sblocco (110 euro). Per lui è scattata una denuncia per danneggiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus, altri due casi in Toscana: un calciatore professionista e un birraio

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: altri due contagiati a Firenze

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento