Gamberini, l'ex viola truffato: "Due amici mi rubarono tutto"

Un milione e 650 mila euro in fumo. Il calciatore per una truffa in tribunale come parte offesa

Truffato da due amici che gli hanno portato via tutti i risparmi. E' successo ad Alessandro Gamberini, ex calciatore della Fiorentina e della nazionale italiana, che ieri ha testimoniato al processo che lo vede coinvolto come parte offesa. A riportare la notizia il quotidiano La Nazione, che riporta le parole del calciatore. 

"Credevo fossero amici, mi sono fidato. Sono stato ingenuo e ho perso tutti i miei risparmi passando un brutto periodo". Ad approfittarsi del portafoglio del calciatore sono stati due fratelli: "Ci vedevamo spesso, li consideravo una famiglia – ha aggiunto – fino a quando mi sono reso conto che mi avevano portato via tutti i miei soldi, un milione e 650mila euro".

Insieme a loro, i fratelli Paoli, è finito a processo anche un funzionario della banca Bcc di Vignole La frequentazione, racconta La Nazione, era diventata assidua fino a quando Gamberini si era confidato con Filippo, raccontandogli di non essere soddisfatto della gestione dei suoi risparmi (un milione e mezzo) da parte della banca, come ha spiegato l’ex calciatore rispondendo per quasi due ore al pubblico ministero Laura Canovai. 

Secondo l’accusa i fratelli e il funzionario di banca avrebbero fatto firmare a Gamberini una fideiussione da 650mila euro e un pegno da un milione a loro favore senza che se ne rendesse conto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 1 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento