menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Galluzzo, picchia la compagna incinta: arrestato 35enne

In manette anche la sorella che ha aggredito i carabinieri

E' stata picchiata, offesa e umiliata sebbene fosse incinta di due mesi. Il suo aguzzino altro non era che il fidanzato, 35enne partenopeo, ieri arrestato dai carabinieri del Galluzzo. Solo poche ore prima a chiedere aiuto ai militari era stata la sua compagna che, tra le lacrime, ha raccontato gli episodi di violenza subiti da quando stava insieme a quell'uomo. Ultimo dei quali martedì scorso quando l’uomo, nel corso di una discussione, dopo averla offesa e minacciata, l'aveva strattonata e colpita al volto. Così forte da procurarle un trauma cranico, ferite lacero-contuse e vari lividi. L'uomo, che la donna aveva deciso di denunciare, intanto continuava a tormentarla con minacce di morte rivolte a lei e al bambino che portava in grembo. Messaggi ricevuti su WhatsApp anche mentre si trovava in caserma. Facendo così scattare il fermo per maltrattamenti famiglia. 


La vicenda non si è però conclusa qui. Quando il 35enne, C.B., già resosi responsabile di maltrattamenti nei confronti di altra donna, è stato accompagnato in caserma la situazione si è addirittura aggravata. Infatti la sorella del 35enne si è presentata davanti ai militari pretendendo spiegazioni sull'arresto del fratello. E poi cominciando a urlare e aggredire i carabinieri. Per poi minacciare di morte la compagna del fratello. La 31enne è arrivata persino a fingere un malore - poi smascherato dal 118 - prima di essere dichiarata in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento