rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Gallerie Uffizi: raddoppia la quota riservata alle visite delle scuole

Fino a 3600 persone tra ragazzi e insegnanti suddivise tra Galleria delle Statue e delle Pitture, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli

Gallerie degli Uffizi, più che raddoppia, con effetto immediato, la quota giornaliera per le visite scolastiche negli spazi del complesso museale. Il limite massimo per il contingente, in precedenza fissato a 1585 persone, adesso cresce a 3600.

Un aumento voluto per rispondere alla fortissima e sempre crescente domanda di scuole interessate a portare le proprie classi alle Gallerie, senza rinunciare però ad una visita di qualità. Come accade per tutti i gruppi, anche quelli scolastici potranno essere composti da un massimo di 16 persone, insegnanti/accompagnatori e guide incluse, agli Uffizi e in Palazzo Pitti; al Giardino di Boboli invece la soglia massima sarà di 28 persone a gruppo. L’accesso delle comitive sarà come sempre scaglionato nell’arco della giornata, previa prenotazione, che rimane obbligatoria. Si ricorda che l’ingresso negli spazi delle Gallerie degli Uffizi è gratuito fino ai 18 anni di età e ha il costo di 2 euro fino a 25 anni.

Il direttore Eike Schmidt: “In questi ultimi anni abbiamo visto una crescita del pubblico giovanile mai registrata prima nella storia del museo. Per garantire alle scuole di rispondere alle richieste di visita di tanti studenti abbiamo dunque deciso di raddoppiare il contingente degli ingressi loro dedicati. Certo, nonostante questa novità, nel periodo di Pasqua ci saranno sicuramente alcune classi che non riusciranno a trovare posto. Raccomandiamo a presidi e insegnanti di seguire l’esempio di sempre più loro colleghi, che hanno scelto il periodo tra dicembre e marzo per la gita scolastica alle Gallerie. E’ davvero bellissimo questo rinnovato interesse per il nostro patrimonio che vediamo oggi nei giovani: gli Uffizi sono entusiasti di rispondere a tale amore, svolgendo la missione educativa del museo”.

Tornano in vita le Reali Poste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallerie Uffizi: raddoppia la quota riservata alle visite delle scuole

FirenzeToday è in caricamento