Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Accorpamento tra Uffizi e Accademia: scatta la polemica

Ancora non si conosco le motivazioni

L'Accademia non sarà più un museo autonomo ma finirà per accorpamento sotto la direzione degli Uffizi.Ancora non si conoscono le motivazioni che hanno spinto il ministro a prendere questa decisione.

Il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, ieri a Firenze, ha detto che l’Accademia manterrà l'autonomia scientifica, con un comitato scientifico che si occuperà del museo a cui si agginguerà una regia generale.

Bonisoli manda così avanti la riforma dei musei. “Dopo queste decreto arriveranno altri provvedimenti. Secondo me, quindi, la valutazione deve esser fatta complessivamente”, ha detto il ministro. Inoltre ha dichiarato di essere “molto favorevole all'autonomia dei musei: per quanto mi riguarda, in futuro ci saranno più musei autonomi rispetto ad oggi”.

La decisione indicata dal governo subisce bordate. Il deputato fiorentino Gabriele Toccafondi ritiene che “costituire un Polo Unico fra Uffizi e Accademia, mettendo insieme due musei che attraggono oltre 4 milioni di turisti ogni anno, non ha senso”. “La controriforma di Bonisoli infatti - conclude Toccafondi -  è contro le autonomie, contro i prestiti, crea una figura di un super dirigente con più poteri del ministro, per centralizzare tutto. E Bonisoli per di più sta facendo tutto questo senza sentire nessuno ad iniziare dal parlamento”.

La deputata dem Rosa Maria Di Giorgi ha presentato un’interrogazione per chiedere quali siano “i criteri e i parametri utilizzati per l’avvio del processo di declassamento della Galleria dell'Accademia di Firenze” e se il ministro "non intenda avviare un confronto con il settore” in che modo intenda "garantire i lavori di ristrutturazione dell’Accademia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accorpamento tra Uffizi e Accademia: scatta la polemica

FirenzeToday è in caricamento