Furti a Settignano, parte l'alert sullo smartphone: due arresti 

Bloccati dai carabinieri 

I carabinieri intervenuti e la refurtiva recuperata

Nel tardo pomeriggio di ieri i carabinieri hanno arrestato due cittadini albanesi, un 31enne con precedenti specifici ed un 33enne, dopo averli sorpresi all'interno di un'abitazione in via Terenzano. Provvidenziale è stato il sistema di allarme installato dalla proprietaria a cui è arrivata una notifica di una violazione sullo smartphone che poi ha fatto scattare la chiamata al 112. Sul posto, sulle colline di Firenze, si sono fiondate due pattuglie del nucleo radiomobile. 

I militari hanno trovato il cancello aperto quindi hanno accerchiato la villetta vedendo due uomini incappucciati all'interno che stavano rovistando la casa facendosi luce con una torcia.

La coppia è stata bloccata con indosso ancora la refurtiva, poi restituita, composta da numerosi monili in oro. In uno zainetto sono state recuperate anche delle apparecchiature elettroniche asportate poco prima nel corso di altro furto commesso in una abitazione della vicina via di Montalbano. 

I due sono stati dichiarati in stato di arresto e nella mattinata odierna, dopo l’udienza di convalida tenutasi presso il Tribunale di Firenze, sono stati trasferiti presso la casa circondariale di Sollicciano.

I ladri silenziosi 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

Torna su
FirenzeToday è in caricamento