Campi Bisenzio: tentano furto all'interno del negozio Primark

Nel centro commerciale I Gigli. Denunciate dai carabinieri 

Primark (foto d'archivio)

Ieri i carabinieri di Signa hanno denunciato a piede libero due donne (entrambe di origini italiane di 28 e 29 anni), ritenute responsabili di un tentato furto di capi di abbigliamento all’interno del negozio Primark del Centro commerciale I Gigli.

I militari sono intervenuti dopo una segnalazione del personale della sicurezza del punto vendita: le due donne (residenti in provincia di Lucca e Catania) erano state viste aggirarsi nel negozio con fare sospetto e sono state sorprese mentre tentavano di rimuovere le placche antitaccheggio da capi di abbigliamento e accessori.

La merce (per un valore commerciale di circa 400 euro) è stata restituita al titolare dell’esercizio commerciale.

Tentato furto ai Gigli
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento