menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montelupo, per beffare l'antitaccheggio usano 'borse schermate': nei guai

Ad arrestare due uomini sono stati i carabinieri

Sono stati i carabinieri della stazione di Montelupo Fiorentino ad arrestare due uomini di 40 e 24 anni, entrambi georgiani e già gravati da precedenti, per furto aggravato.

I due ieri pomeriggio sono entrati nella Coop di via Caverni verso le 13,  aggirandosi tra gli scaffali dove erano esposti  cosmetici. Il personale addetto alla vigilanza, non convinto dall’atteggiamento dei due, li ha monitoriti e atteso che si dirigessero verso le casse per bloccarli. Questo perchè mentre uno faceva 'da palo' l'altro  metteva qualcosa in una borsa, e alla richiesta degli addetti di mostrare cosa aveva nascosto, ha consegnato due creme del valore di circa 70 euro.

Immediata però, la chiamata al 112, con l’arrivo di una pattuglia della locale stazione. Ma i militari , ascoltando gli addetti alla sicurezza, avevano capito che c'era qualcosa di strano in quanto l’antitaccheggio non aveva suonato quando i due avevano oltrepassato le casse. Una successiva perquisizione eseguita dai carabinieri  ha così permesso di rivenire  una borsa e un marsupio “schermati” , cioè rivestiti di alluminio e scotch in modo da non far scattare l’antitaccheggio al momento del passaggio. 

La refurtiva è stata  restituita al supermercato mentre le borse sono state sequestrate. Immediate la manette per i due.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Test antigenici a campione nelle scuole superiori

  • Cronaca

    Coronavirus: a Firenze 36 nuovi casi e 8 decessi

  • mobilità

    Bagno a Ripoli: nasce la pista ciclabile “Gino Bartali”

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Volterra sarà la Città toscana della cultura 2022

  • Psicologia: nel cuore della mente

    Pandemia e personalità dei giovani

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento