Tentato furto in casa al Poggio Imperiale: insegue i malviventi in auto, arrestati

Bloccati dai carabinieri del nucleo radiomobile 

Nel tardo pomeriggio di ieri i carabinieri del nucleo radiomobile hanno tratto in arresto tre persone, un 22enne italiano, un coetaneo serbo ed un 19enne kosovaro, residenti nelle province di Pisa e Firenze, responsabili di tentato furto in abitazione. 

Il fatto è accaduto nella serata di ieri all’interno del giardino di un’abitazione in via del Poggio Imperiale. Vittima dell’intrusione, la proprietaria che sola in casa si è accorta di rumori provenienti dal giardino. Avvicinatasi alla porta-finestra, ha visto tre soggetti già all’interno della pertinenza aggirarsi con torce in mano. La donna, impaurita, fortunatamente è riuscita ad avvisare telefonicamente i familiari mentre i tre, accortisi di essere stati scoperti, si sono dati alla fuga. 

Il figlio della signora, che stava rientrando a casa, ha incrociato una Ford Fiesta dove a bordo verosimilmente potevano trovarsi i malviventi che stavano cercando di allontanarsi. Si è messo quindi al telefono con l’operatore del 112 e mantenendosi a distanza e costante contatto con la Centrale operativa dei carabinieri, è riuscito a seguirli segnalando di volta in volta la posizione. Nel frattempo due pattuglie del nucleo radiomobile, coordinate in tempo reale dalla stessa Centrale, sono riuscite ad individuare e bloccare in Via Villani l’auto con a bordo i malviventi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tentativo dei tre di nascondere nella macchina le torce, i guanti e due grossi cacciavite che sarebbero serviti per entrare nella casa, è risultato inutile: infatti, l’immediata perquisizione dei soggetti e dell’autovettura ha permesso di trovarli, nascosti in un vano ricavato lateralmente al cassetto del cruscotto. Inoltre, le immagini recuperate del circuito di videosorveglianza della casa, hanno ulteriormente confermato la piena responsabilità dei tre quali autori del fatto.

Per loro sono scattate le manette e nella mattinata odierna, all’esito dell’udienza per direttissima, il Tribunale ha applicato nei loro confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento