rotate-mobile
Conto salato / Scandicci

Ruba una carta di credito, paga un caffè e aggredisce un agente della polizia penitenziaria

L’uomo, che stava facendo un secondo acquisto, è stato sorpreso dalla vittima e arrestato dai carabinieri

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Arrestato con l’accusa di utilizzo indebito di carta di credito e resistenza a pubblico ufficiale, dopo aver pagato un caffè con una carta rubata e aver aggredito un agente della polizia penitenziaria che lo stava inseguendo insieme alla vittima.

Protagonista un 38enne di nazionalità marocchina, fermato ieri pomeriggio dai carabinieri del Norm di Scandicci, intervenuti in vile Fratelli Rosselli. Martedì pomeriggio, attorno alle 13, l’uomo ha pagato un caffè in un bar di piazza Matteotti, utilizzando una carta di credito rubata poco prima in centro, poi è stato individuato e sorpreso dalla vittima mentre stava effettuando un secondo pagamento nella tabaccheria di fianco. Una volta scoperto, è scappato inseguito anche da un agente della polizia penitenziaria in servizio a Sollicciano.

Una volta raggiunto, il 38enne ha aggredito quest’ultimo con calci e pugni, venendo bloccato dai carabinieri arrivati sul posto. L’uomo è finito in manette, arresto convalidato nell’udienza con il rito direttissimo. Gli è stata applicata la misura dell’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria. La carta di credito è stata riconsegnata alla vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba una carta di credito, paga un caffè e aggredisce un agente della polizia penitenziaria

FirenzeToday è in caricamento