Fucecchio: banda ruba slot machine ma arrivano i carabinieri

La notte scorsa una banda ha spaccato la porta di un bar per rubare delle slot machine. Sul posto i carabinieri che dopo un inseguimento hanno arrestato uno dei quattro ladri

Ancora emergenza furti a Fucecchio, anche se stavolta i carabinieri sono intervenuti assicurando un ladro alla giustizia. La notte scorsa, infatti, una banda di quattro persone ha spaccato la porta di un bar di Ponte a Cappiano portando via tre slot machine. Ma mentre erano all’opera sul posto sono arrivati i carabinieri, allertati da un cittadino allarmato dal gran frastuono.  Tre ladri sono fuggiti in auto un quarto, su un furgone,  è stato arrestato. E' un albanese di 43 anni.
La banda è arrivata su un furgone rubato e un'auto: i ladri hanno dapprima spaccato la porta di ingresso del bar, poi hanno caricato sul furgone tre slot machine. All'arrivo dei carabinieri, i ladri sono fuggiti: tre con l'auto e il 'palo' con il furgone.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento