Furti con la 'tecnica della gomma bucata': 7 arresti

In 'trasferta' da Napoli colpivano in tutta Italia, anche in Toscana e a Firenze

Da Napoli, per la precisione dai Quartieri Spagnoli, agivano in 'trasferta' prendendo di mira centri commerciali in diverse regioni d'Italia, tra cui la Toscana, dove derubavano anziane vittime con la 'tecnica della gomma bucata'.

In arresto sono finiti in 7: tutti originari di Napoli, tra i 23 e i 50 anni, ora nel carcere di Poggio Reale con l’accusa di  concorso in furto aggravato, danneggiamento e utilizzo indebito di carte di credito e bancomat.

Il blitz, come racconta AnconaToday, è scattato questa mattina, dopo due anni di indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Jesi, che all'alba hanno arrestato i 7 nelle loro abitazioni del capoluogo campano.

Stando a quanto riportato in conferenza stampa, presenziata come riporta ancora AnconaToday dal comandante provinciale Cristian Carrozza, i presunti ladri agivano sempre nello stesso modo.

In gruppi di 2 o di 3. Dopo aver scelto un centro commerciale, selezionavano una delle auto parcheggiate con la consapevolezza che apparteneva ad una persona anziana o particolarmente vulnerabile.

Rapine in strada, da Napoli a Firenze per effettura i colpi: arrestati 2 'trasfertisti'

Poi bucavano la ruota sinistra, sicuri che, al momento in cui la vittima si fosse resa conto del danno, sarebbe scesa dall’auto per cambiare la ruota, lasciando incustoditi i propri beni sul sedile passeggero.

Mentre le vittime erano impegnate a cambiare la gomma, agivano quindi aprendo lo sportello opposto, così che la vittima non potesse accorgersi di nulla, dileguandosi poi con contanti, carte di credito e bancomat.

Furti che andavano da 500 a 6.500 euro a danno di ultrasettantenni. Fondamentali ai fini delle indagini sono state le registrazioni della videosorveglianza dei centri commerciali, che hanno ripreso gli uomini arrestati: erano loro stessi che, in alcuni casi, per distrarre meglio gli anziani, si prestavano per aiutare nel cambio dello pneumatico.

“Ha bisogno di una mano?” chiedevano alle vittime mentre un complice si occupava di aprire lo sportello e portare via tutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I colpi in tutti sarebbero stati decine. Oltre che nelle Marche anche nel Lazio, in Sicilia, in Emilia Romagna, in Abruzzo, in Umbria e appunto anche in Toscana, con 3 furti registrati a Grosseto e uno a Firenze, esattamente un anno fa, il 24 aprile 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Incidente a Bagno a Ripoli: muore 38enne fiorentino 

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Bancarotte a "catena" nei ristoranti: arrestati imprenditori 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento