rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca Barberino di Mugello

Furti di rame e danni per 25mila euro: trovati grazie alle telecamere

Tre le persone denunciate, anche un 19enne

Nei giorni scorsi i carabinieri di Barberino di Mugello hanno denunciato tre persone, ritenute responsabili di tentato furto aggravato ai danni di una cava presente sul territorio.

In particolare, nella serata di lunedì scorso, i militari della compagnia di Borgo San Lorenzo, su segnalazione della proprietà, si sono portati presso la suddetta miniera, per la presenza di persone intente a prelevare dei cavi elettrici.

All’arrivo dei militari, erano però riusciti a far perdere le proprie tracce, dileguandosi nelle campagne circostanti, "nonostante il pronto intervento degli operanti", come sottolineato dall'Arma.

I ladri avevano già prelevato i conduttori, tagliandoli dagli impianti asserviti alla struttura, per poi ricavarne il rame, cagionando così danni per venticinque mila euro.

Il giorno successivo i carabinieri di Barberino hanno però notato in paese tre soggetti somiglianti a quelli ripresi dai sistemi di videosorveglianza: si tratta di tre giovani cittadini albanesi, rispettivamente di ventiquattro, ventotto, diciannove anni, tutti noti agli uffici, disoccupati e domiciliati in altre regioni. Il primo di loro, durante il controllo, aveva con sé anche un 'cutter' (un taglierino), senza giustificato motivo.

Tutti e tre sono stati denunciati e dovranno rispondere del tentato furto aggravato ai danni dell’azienda. Il giovane ventiquattrenne è accusato anche dell’ipotesi di porto abusivo di arma in luogo pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di rame e danni per 25mila euro: trovati grazie alle telecamere

FirenzeToday è in caricamento