Allarme furti in casa in pieno giorno a Signa: continua la truffa dei falsi carabinieri

Indagano i militari

Foto di repertorio

Ieri pomeriggio falsi appartenenti alle forze dell'ordine hanno compiuto due furti in abitazione - in pieno giorno - a Signa e Lastra a Signa.

In entrambi i casi le vittime sono due anziane coppie avvicinate da due uomini vestiti, in una circostanza da operaio e da vigile urbano, nell'altra da carabiniere e da operaio.

Il copione, spiegano i carabinieri, è sempre stato lo stesso: i malviventi hanno citofonato per segnalare il rischio di contaminazione di mercurio nelle tubature dell'acqua. Le vittime, rassicurate dalle divise, hanno aperto e seguito le istruzioni dei ladri.

Questi hanno intimato i malcapitati che era necessario mettere denaro e preziosi in frigorifero per evitare che si deteriorassero.

Ottenuto ciò, si sono dileguati con la refurtiva utilizzando un pretesto. In entrambi i casi sono stati portati via contanti e preziosi. Sul caso indagano i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto: nuova scossa a Barberino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • San Godenzo: arrestato mentre attende il figlio all'uscita di scuola

Torna su
FirenzeToday è in caricamento