Allarme furti in casa in pieno giorno a Signa: continua la truffa dei falsi carabinieri

Indagano i militari

Foto di repertorio

Ieri pomeriggio falsi appartenenti alle forze dell'ordine hanno compiuto due furti in abitazione - in pieno giorno - a Signa e Lastra a Signa.

In entrambi i casi le vittime sono due anziane coppie avvicinate da due uomini vestiti, in una circostanza da operaio e da vigile urbano, nell'altra da carabiniere e da operaio.

Il copione, spiegano i carabinieri, è sempre stato lo stesso: i malviventi hanno citofonato per segnalare il rischio di contaminazione di mercurio nelle tubature dell'acqua. Le vittime, rassicurate dalle divise, hanno aperto e seguito le istruzioni dei ladri.

Questi hanno intimato i malcapitati che era necessario mettere denaro e preziosi in frigorifero per evitare che si deteriorassero.

Ottenuto ciò, si sono dileguati con la refurtiva utilizzando un pretesto. In entrambi i casi sono stati portati via contanti e preziosi. Sul caso indagano i carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Fatture false: condannati i genitori di Matteo Renzi / VIDEO

  • Sylvie Lubamba: “Sono in crisi, ho chiesto il reddito di cittadinanza" 

  • 'Miss Nonna Italiana 2019': premiata anche una fiorentina

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Parcheggi sulle strisce blu: “Dal 2020 gratis per i residenti in tutte le Zcs”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento