Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Furti, entravano nelle boutique del centro e scappavano con prodotti griffati: sgominata banda / VIDEO

Avevano messo a segno oltre 20 colpi: capi d'abbigliamento, borse e profumi per 30mila euro

 

Avevano già messo a segno oltre 20 furti ai danni di celebri boutique del centro di Firenze, ma sono stati arrestati dai carabinieri. La 'tecnica', come si vede nel video diffuso dall'Arma, era piuttosto semplice: entravano nei negozi, a volto scoperto, fingendosi interessati a guardare i prodotti, ne afferravano quanti potevano e poi fuggivano di corsa.

Capi di abbigliamento, cinture, scarpe, borse e profumi, tutti griffati, per un valore complessivo di circa 30mila euro: questa la merce asportata dai tre, identificati dopo una complessa attività di analisi dei filmati registrati dai circuiti di videosorveglianza dei negozi, nonché delle telecamere comunali, cui si è affiancata l’escussione di testimoni e vittime, fondamentale per acquisire la descrizione dei malviventi.

La serie di furti, consumati o tentati, sono stati perpetrati a Firenze tra novembre 2018 e maggio 2019, ai danni di esercizi commerciali del centro storico. Ora l'arresto da parte dei carabinieri della stazione di Firenze Uffizi.

I fermati sono due 34enni, uno originario del Marocco e uno dell'Algeria, un 27enne, anche lui di origini algerine, tutti senza fissa dimora e con precedenti di polizia. Uno di loro deve anche rispondere del reato di rapina, per aver percosso un giovane strappandogli dal collo la catenina d’oro.

Due degli arrestati sono ora reclusi presso il carcere di Sollicciano, mentre il terzo, un 34enne algerino, gravato da decreto di espulsione e rintracciato presso il Cpr (Centro di permanenza per il rimpatrio) di Palazzo San Gervasio (Potenza) è adesso recluso presso il carcere di Melfi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento