Cronaca Porta a Prato

Furti a Porta al Prato: raffica di auto con i vetri spaccati \ FOTO

Schmidt: "Situazione trascurata da anni, giunta Nardella responsabile". Il nuovo presidente del Quartiere: “Sono andato a parlare con i residenti"

Raffica di auto contro i vetri spaccati nella zona di Porta al Prato. Episodio, avvenuto questa notte tra via Montebello, via il Prato e la zona di piazza Vittorio Veneto, che si somma a una lunga lista di furti su auto verificatisi nel recente passato in città. 

“La scorsa notte nella zona dell’ex Teatro comunale sono stati spaccati i vetri di una ventina di auto in sosta: l’ennesima notte di devastazioni in città. Per alcuni residenti è la settima volta in pochi anni. Finestrini in frantumi anche a un bus e ad auto di turisti. Venuta meno la sorveglianza – privata - intorno alla ruota panoramica, smontata pochi giorni fa, è ricominciato l'assalto del crimine alla città”. Così il candidato sindaco Eike Schmidt. 

“Di giorno tossicodipendenti bivaccano e vagano ovunque, gli spacciatori imperversano indisturbati sulla direttrice delle Cascine. La situazione si trascina da anni, è stata segnalata più e più volte fin dal 2018. Si sono formati comitati di cittadini. Inascoltati. Nessuna risposta dall'Amministrazione, neanche il rispetto del famoso Patto per la Sicurezza”, aggiunge Schmidt.

“Per anni l’amministrazione Nardella ha continuato a parlare di ‘insicurezza percepita’: l’unica percezione distorta è quella di chi nega che esista un problema sicurezza a Firenze”. 

“Quanto il problema sia al primo posto per la candidata sindaca lo dimostra il fatto che non si è neanche presentata all’unico confronto su questo tema organizzato in Santo Spirito durante la campagna elettorale. Noi invece consideriamo la sicurezza una priorità. Una volta alla guida della città – conclude Schmidt - interverremo sfruttando al meglio le risorse e i mezzi a disposizione, a partire dall’istituzione di presidi fissi su tutto il territorio cittadino. Non è ammissibile che Firenze abbia zone franche in balia di spacciatori e balordi”.

Al candidato del centrodestra risponde il neo presidente del Quartiere 1, Mirco Rufilli. “Appena ho saputo delle spaccate alle auto nella zona di piazza Vittorio Veneto e via Montebello, sono andato a parlare con i residenti, giustamente arrabbiati, e con la Polizia municipale che era già sul posto. Voglio essere molto onesto: quello delle spaccate è un fenomeno odioso e inaccettabile. Come neo-eletto presidente del Quartiere 1 mi impegno a mettere in campo tutte le misure necessarie per prevenire questo fenomeno: prima, il potenziamento dei vigili di quartiere, coordinandoci insieme a Palazzo Vecchio e con tutte le forze di polizia”.

“La prima e più efficace risposta per combattere questo genere di atti non può che essere l’aumento del numero di agenti per le strade di Firenze – aggiunge Rufilli – e qui è chiara la responsabilità del governo centrale. Da mesi il Comune chiede rinforzi e da Roma non è arrivata alcuna risposta. Solo con più agenti in strada potremo combattere in maniera efficace fenomeni come questi, che oltre a creare danni gravi ai cittadini influiscono sulla sensazione di sicurezza”.

Furti su auto a Porta al Prato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti a Porta al Prato: raffica di auto con i vetri spaccati \ FOTO
FirenzeToday è in caricamento