rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Fucecchio

Fucecchio, stalking: chiamava la ex 130 volte al giorno, arrestato

Si tratta di un italiano di 31 anni. Si erano lasciati nel 2013

Lo aveva lasciato 4 anni fa perché si drogava ed era violento. Lui non accettava il fatto di essere stato piantato: la seguiva, la chiamava fino a 130 volte al giorno, le mandava sms di minacce. Mercoledì sono scattate le manette per lo stalker, un italiano di 31 anni residente a Fucecchio, che adesso è indagato per la commissione di una serie di violenze e vessazioni sia psicologiche che fisiche nei confronti dell’ex compagna.

La donna, che in passato era stata picchiata dal compagno, aveva deciso di denunciarlo per stalking solo 5 mesi fa per evitare ogni conflittualità che avesse potuto danneggiare il bambino che aveva avuto con l'uomo.

L’episodio che ha portato la vittima a chiedere aiuto ai carabinieri di Fucecchio si è verificato alla fine di marzo quando l’uomo si era presentato sotto il luogo di lavoro di lei e, in preda ad una crisi di gelosia, l’ha costretta a dargli il cellulare. Solo dopo questo episodio la donna ha deciso di denunciarlo raccontando le violenze e le vessazioni di cui era stata vittima da alcuni anni a questa parte e di vivere perennemente in uno stato terrore.

Un altro episodio grave era avvenuto alla fine di aprile quando, l’uomo, con una scusa aveva preso il figlio senza il consenso della mamma. 
Negli ultimi mesi la situazione è peggiorata. Le minacce hanno assunto toni sempre più inquietanti come “ti squaglio il viso e ti sfiguro a vita…io vado dentro ma ti sfiguro”, per questo è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare da parte del GIP Liguori per le ipotesi di reato di atti persecutori.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fucecchio, stalking: chiamava la ex 130 volte al giorno, arrestato

FirenzeToday è in caricamento