rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Fucecchio: dal divieto di avvicinamento alla custodia cautelare in carcere

Notificato ad un 25enne 

Nella giornata di ieri i carabinieri di Fucecchio hanno notificato, presso la casa circondariale di Sollicciano, ad un 25enne tunisino, già ivi ristretto per altra causa, un ordine di sostituzione della misura cautelare personale di divieto di avvicinamento alla parte offesa con quella della custodia cautelare in carcere.

Il destinatario della misura, richiesta dai militari della stazione di Fucecchio ed ottenuta dal tribunale di Pisa, riguarda il 25enne tunisino più volte deferito poiché sospettato di essere l’autore di svariati furti occorsi in Fucecchio e che il 17 ottobre è finito in carcere per aver violato la misura cautelare di avvicinamento alla parte offesa a cui era sottoposto.

In quell’occasione, ricercato dai militari dopo l’ennesimo furto di cui è sospettato, fu trovato, in flagranza, mentre stava litigando con la ex convivente nei cui confronti aveva il divieto di avvicinarsi per degli episodi di maltrattamenti avvenuti in provincia di Pisa (da qui la competenza di quel Tribunale ed il relativo procedimento penale ancora in corso), dove i due convivevano.

Scoperto, fermato e controllato dai militari, tentò di opporsi all’arresto per aver violato la misura cautelare a cui era sottoposto, venendo infine tratto in arresto, oltre che per tale reato anche per resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fucecchio: dal divieto di avvicinamento alla custodia cautelare in carcere

FirenzeToday è in caricamento