Corteo per il sesto sciopero del clima: "Stop a modello di sviluppo tossico" / FOTO

In piazza i ragazzi del Fridays For Future: "Nessun passo avanti per il clima, neanche la pandemia riesce a fare aprire gli occhi"

I ragazzi e le ragazze di Fridays For Future sono tornati in piazza oggi anche a Firenze, per chiedere alla politica, dopo infinite dichiarazioni di intenti, di mettere in pratica da subito politiche più rispettose dell'ambiente e di cambiare fin dalla radice il modello di sviluppo affermatosi negli ultimi decenni.

Corteo in centro, con mascherine, e 'occupazione' temporanea di via Cavour, tutti seduti in terra di fronte alla sede del consiglio regionale (sull'altro lato peraltro c'è la prefettura).

"Siamo di nuovo in piazza per puntare di nuovo i riflettori sulla pandemia più grave di tutte, il cambiamento climatico", scrivono i Fridays For Future.

"Il lockdown non ci ha fatto perdere di mira l'importanza della lotta per un pianeta sano, vivibile, biodiverso ed in equilibrio. Equilibri rotti da tempo. Nonostante un anno e mezzo di lotte per la giustizia climatica in tutto il mondo, i governi, le organizzazioni governative internazionali e le aziende non stanno facendo neanche un passo indietro, continuano a parlare di crescita, continuano ad inquinare, a sfuttare, e pensare solo ai profitti, calpestando il nostro diritto ad una vita senza disastri ecologici, senza nocività, senza grandi multinazionali e politici che decidono sulle nostre teste le sorti del nostro pianeta", si legge ancora nella nota diffusa su Facebook in occasione della manifestazione.

"Neanche la pandemia globale sembra farci aprire gli occhi sulla tossicità del modello di sviluppo che viene portato avanti da decenni. Noi siamo il futuro, ma questo futuro ci viene rubato ogni giorno distruggendo gli ecosistemi che ci circondano, inquinando le nostre risorse primarie, bloccandoci le scuole e le università per mesi", si legge ancora.

"Vogliamo essere ascoltati", concludono i Fridays For Future, che oggi hanno manifestato per il sesto sciopero del clima nel giro di un paio d'anni. Nei precedenti, anche a Firenze sono scesi in piazza migliaia e migliaia di giovani e meno giovani (per effetto del coronavirus la partecipazione odierna non ha potuto raggiungere tali numeri).

Prima di rialzarsi di fronte al consiglio regionale le ragazze e i ragazzi hanno lasciato volantini con un messaggio rivolto ai consiglieri regionali: "Quando inizierete a fare qualcosa per il clima? Noi continueremo a scioperare, per la giustizia climatica ed ecologica, per il nostro futuro e quello di tutto il pianeta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento