Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico

Fratelli morti in hotel: il farmacista patteggia 2 anni

Ha venduto due scatole del farmaco che, mschiato ad alcolici, avrebbe provocato la morte dei due giovani turisti belgi

Il farmacista accusato di omicidio colposo plurimo per la morte dei due fratelli belgi, trovati senza vita il 29 settembre 2019 in un hotel in piazza Santa Maria Novella, ha patteggiato due anni di reclusione davanti al gup di Firenze, pena sospesa.

Per l'accusa il farmacista, 27 anni, origini umbre, avrebbe venduto due scatole di un potente farmaco a base di oppioidi ai fratelli. Questi lo avrebbero ingerito, e il mix tra farmaci e alcolici si sarebbe rivelato fatale.

Fratelli morti in hotel, il farmacista indagato: "Un dolore che mi porterò dentro per sempre"

Sulla richiesta di patteggiamento aveva dato parere favorevole l'accusa, il pm Giacomo Pestelli. In base alla perizia, i due fratelli turisti sono deceduti per un'intossicazione da ossicodone, con conseguente arresto cardiocircolatorio da edema polmonare acuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli morti in hotel: il farmacista patteggia 2 anni

FirenzeToday è in caricamento