rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Tramvia, Forza Italia contro la linea 3: "Vogliono eliminare il trasporto privato, sistema folle"

La nota di Stella e Razzanelli dopo l'incontro tra Giorgetti e commercianti: "Tanti chiuderanno"

"L'assessore Giorgetti lo ha detto chiaro e tondo, durante l'incontro con imprenditori e commercianti di Gavinana (ieri, ndr): 'L'obiettivo è proprio quello di sostituire l'automobile con la tramvia, e per fare ciò ognuno è chiamato a fare la sua parte'. Dunque, è questo il progetto folle di mobilità che ha in mente il Pd: eliminare il trasporto privato, e obbligare tutti ad andare in tramvia, senza tenere conto delle necessità e dei bisogni delle persone".

Lo affermano oggi, in una nota congiunta, i capogruppo di Forza Italia in Regione Marco Stella e in Comune Mario Razzanelli, commentando le parole dell'assessore alla mobilità di Palazzo Vecchio, durante l'incontro organizzato ieri in viale Europa con i commercianti di Confcommercio.

"I lavori sulla linea piazza Libertà-Bagno a Ripoli (la 3, ndr) dureranno almeno 30 mesi, inizieranno nell'autunno 2023 e finiranno, se tutto va bene, nell'estate 2026 - sottolineano Stella e Razzanelli -. Tre anni di cantieri porteranno disagi a non finire alla città e alle aree attraversate, in particolare a Gavinana: ponteggi, minore accessibilità ai negozi e alle attività commerciali, parcheggi soppressi e restringimenti di carreggiata. Già molti esercenti - dichiarano Stella e Razzanelli -, stanno pensando di chiudere, tra la prospettiva di vedere crollare gli incassi a causa dei lavori e un futuro con pochissimi posti auto che disincentiverà gli acquisti. Siamo molto preoccupati".

I rendering "tarocchi"

Nell'incontro di ieri Razzanelli ha sottolineato soprattutto il timore di veder sparire posti auto, proponendo anche al posto della linea Vacs per piazza San Marco, i cui lavori però sono già partiti, un sistema di bus navetta elettrici per collegare la piazza ai viali, "così da risparmiare decine di milioni senza sventrare la città". Razzanelli, da sempre contrario alle tramvie, tra ricorsi a Tar e Consiglio di Stato e organizzazione di referendum popolari, ieri ha anche diffuso rendering per denunciare la "strage di alberi" con immagini dei lungarni senza filari di piante al centro della carreggiata. Rendering che però il Comune ha bollato come "tarocchi", perché "sono immagini false. I filari al centro della carreggiata resteranno". "Razzanelli protesta contro la tramvia ma il giorno in cui il consiglio comunale ha votato e approvato il progetto definitivo sulla linea 3 - replica Giorgetti -, lui era assente. Invece di venire a disturbare gli incontri di quartiere potrebbe essere presente nelle sedi opportune, cioè in consiglio, quando si discute e si vota".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tramvia, Forza Italia contro la linea 3: "Vogliono eliminare il trasporto privato, sistema folle"

FirenzeToday è in caricamento