rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Spaccio alla Fortezza da Basso: bottigliate nei giardini

Si ipotizza che la lite possa essere ricondotta a vicende inerenti l'ambito degli stupefacenti

All'alba di ieri mattina i carabinieri, insieme agli agenti della polizia municipale, hanno denunciato per lesioni personali aggravate due cittadini marocchini resisi responsabili di un’accesa lite nel corso della quale, tramite l’utilizzo di bottiglie di vetro e forse coltelli, si sono causati gravi lesioni personali.
 
I militari dell'Arma, allertati dal personale del 118 che, intervenuto sul posto, ha trasportato i feriti al pronto soccorso di ospedali Santa Maria Nuova e Careggi, hanno dovuto far fronte ad un difficoltoso lavoro di ricostruzione dei fatti per l’assenza di telecamere di videosorveglianza e di testimonianze. I motivi alla base della discussione sono ancora al vaglio degli inquirenti sebbene si ipotizzi possa trattarsi di un regolamento di conti inerente l'ambito degli stupefacenti. Ipotesi avvalorata dai precedenti per stupefacenti che gravano sulle spalle dei due nordafricani che vanno a sommarsi alle denunce per reati contro la persona.

I due feriti hanno riportato lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 20 giorni (per trauma cranio-facciale con frattura ossea del naso, ferite multiplo laterocervicali destra, ferita gomito destro) e 10 giorni (per ferita da arma bianca a livello avambraccio sinistro, trauma craniofacciale con ferita della regione frontale, trauma contusivo del collo) e dimessi dai rispettivi nosocomi.

Centro: controlli dei carabinieri nelle piazze

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio alla Fortezza da Basso: bottigliate nei giardini

FirenzeToday è in caricamento