menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Figlia violentata: madre accusata dal Forteto. Fa 4 anni di carcere, ma era innocente

Denunciata da Rodolfo Fiesoli, oggi la sentenza: bambina indotta a tirare in ballo la donna

Era entrata al Forteto all'età di 8 anni: i giudici avevano disposto l'affidamento perché la bambina era stata abusata da pedofili. Al Forteto aveva subito violenza: così aveva raccontato che era stata la madre a consegnarla ai suoi aguzzini. Ma è solo oggi che si è sancito che non era vero.

E la storia riportata oggi sul quotidiano La Nazione, sulla base di una sentenza emessa dalla Corte di appello di Genova. La madre, oggi 66enne, fu denunciata da Rodolfo Fiesoli, il guru del Forteto che sta scontando una pena di oltre 14 anni per violenze e maltrattamenti. E a causa di quelle accuse è rimasta per ben quattro anni in carcere.

La donna è stata dunque assolta, per non aver commesso il fatto. La vicenda è stata ricostruita dall'avvocato Giovanni Marchese, che ha anche annunciato l'avvio di una causa per il risarcimento per errore giudiziario.

Non è il primo caso del genere che emerge dagli orrori del Forteto, la comunità/cooperativa del Mugello finita da 10 anni al centro degli scandali per le violenze subite da minori (e non solo). 

I giudici del tribunale dei minori che affidarono la bambina al Forteto, nel 1995, ritennero la testimonianza della minore credibile. Fatto che risultò decisivo per la condanna, a 6 anni, subita dalla madre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento