rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Il caso / Vicchio

Forteto, risarcimento di Stato per due fratelli

Riconosciuto un indennizzo complessivo di 200mila euro. Donzelli: “Segnale dalle istituzioni, vogliamo rimediare agli errori di altri”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Due delle vittime del Forteto saranno risarcite con un indennizzo complessivo di 200mila euro, grazie a un accordo transattivo con la Presidenza del consiglio. L'indennizzo ai due fratelli, oggi adulti, diventerà esecutivo dopo l'approvazione della Corte dei Conti. Nel processo civile in corso a Genova sono in tutto una ventina gli ex ospiti del Forteto che chiedono risarcimenti dei danni subiti nella comunità di Vicchio.

“Sono soddisfatto per un primo risultato importante, frutto di un lungo lavoro: lo Stato ha riconosciuto i suoi errori di fronte alle vittime del Forteto, firmando con loro un accordo transattivo. Un fatto storico: nessuna cifra potrà mai essere adeguata, ma moralmente, oltre che concretamente, le istituzioni dovevano e devono dare un segnale”, dice il deputato Giovanni Donzelli. Per l’esponente di Fratelli d’Italia “ha sbagliato la magistratura, che ha continuato ad affidare minori a dei pregiudicati e in una struttura che era già finita nell'occhio del ciclone. Ma hanno sbagliato anche i rappresentanti delle istituzioni, che hanno letteralmente coperto i capi del Forteto. Omissioni, connivenze, in alcuni casi aiuti veri e propri sono arrivati dagli 'amici' della sinistra toscana - aggiunge - Avevamo detto che avremmo lottato, lo aveva promesso Giorgia Meloni. Oggi lo stiamo facendo: continueremo a lavorare perché l'accordo voluto da Palazzo Chigi con le vittime sia soltanto il primo dei riconoscimenti. Vogliamo rimediare noi agli errori di altri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forteto, risarcimento di Stato per due fratelli

FirenzeToday è in caricamento