rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Vicchio

Forteto, Papa Francesco chiede perdono alle vittime | FOTO

Udienza in Vaticano con Betori: "Si lavori per la verità, pratiche aberranti di disfacimento della famiglia"

Papa Francesco "ha chiesto perdono" alle vittime del Forteto. E' successo oggi nel corso dell'udienza alla quale hanno partecipato 15 appartenenti all'associazione guidata da Sergio Pietracito, che ha raccontato l'incontro come "emozionante". "Anche l'Arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori, presente all'incontro - ha sottolineato Pietracito - ha ammesso le colpe della Chiesa". 

"Auguro a tutti - ha detto il Papa alle vittime - che la vostra visita alle tombe degli Apostoli vi rinsaldi nell'adesione a Cristo e vi renda suoi testimoni nelle famiglie, nelle comunità ecclesiali e nella società civile". Un incontro importante che le vittime attendevano da tempo e che consegna loro un doveroso quanto importante riconoscimento

E' stato proprio Betori a spiegare a Papa Francesco la complessa vicenda della comunità, il cui guru Rodolfo Fiesoli è stato condannato, insieme ad altri membri, per maltrattamenti e violenza sessuale. Il cardinale dopo l'incontro ha espresso "viva gratitudine a Papa Francesco che al termine dell'udienza generale di oggi ha voluto incontrare separatamente per alcuni minuti un gruppo rappresentativo delle vittime del Forteto, riservando loro parole di vicinanza e conforto".

"L'incontro con il Santo Padre - dice l'arcivescovo - è stato fonte di consolazione per le vittime che si sono strette attorno a lui come figli lacerati e sofferenti, ma il suo gesto di accoglienza rappresenta anche un importante segno di sostegno al cammino intrapreso dalle vittime perché emerga la verità sugli atti criminosi che hanno segnato la vita del Forteto, seminando profonda sofferenza che resta iscritta nella carne e nell'animo di tante persone. Una verità - dice Betori - che deve essere sancita nelle aule della giustizia come pure deve diffondersi nella coscienza della collettività, soprattutto di coloro che hanno responsabilità nella conduzione della vita della società, chiamati ad assumere decisioni che riportino la legalità dove essa è stata così gravemente offesa, e impediscano la reiterazione dei crimini". 

"Il cammino di riparazione e rigenerazione, che ha trovato luce e forza nelle parole e nei gesti di vicinanza del Papa -  ha concluso Betori facendo riferimento alla separazione per sessi che ha caratterizzato negli anni la vita della comunità - include anche il porre fine definitivamente alle aberranti prassi di disfacimento della famiglia naturale che sono alla base degli abusi che hanno causato tante sofferenze".

L'abbraccio del Papa alle vittime del Forteto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forteto, Papa Francesco chiede perdono alle vittime | FOTO

FirenzeToday è in caricamento