menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forteto: altri 8 anni per Fiesoli ma per ora resta in libertà

Violenza su un minore, nuova stangata per il Profeta: "Interdetto dai pubblici uffici, allontanatelo dai bambini"

Altri 8 anni di condanna in primo grado per Rodolfo Fiesoli, il capo storico della comunità del Forteto. La sentenza arrivata oggi per lui riguarda la violenza su un minore uscito dal Forteto. Il pm Ornella Galeotti aveva chiesto per il "Profeta" 12 anni, ma il rito abbreviato chiesto dai legali di Fiesoli è sfociato nello sconto della pena di un terzo. 

Il collegio presieduto dal giudice Francesco Gratteri ha deciso per Fiesoli anche l'interdizione perpetua dai pubblici uffici e da qualsiasi compito abbia a che fare con l'affidamento e la tutela dei minori, incluse tutte le scuole

Fiesoli è stato inoltre condannato al pagamento immediato di 50mila euro in favore della vittima abusata e altri 30mila in favore dei familiari a titolo risarcitorio. La cooperativa agricola Il Forteto, che si era costituita parte civile, ha per adesso ottenuto soltanto il rimborso delle spese legali. Le parti civili potranno adesso avanzare ricorso in sede civile per i risarcimenti derivanti da questa sentenza. 

In attesa dell'appello e della prima udienza per la ripetizione del filone principale processo per uno dei capi d'accusa, fissata per il 16 novembre (per gli altri la condanna è già definitiva), Fiesoli resta in libertà. Nelle prossime settimane la Camera sarà chiamata a votare la Commissione d'inchiesta parlamentare già approvata dal Senato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 5 marzo 2021, le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento