Forteto: altro rinvio per la commissione di inchiesta, Salvini annuncia una visita

Per la terza volta slitta il via ai lavori in parlamento

Slitta ancora, per la terza volta, l'insediamento della commissione parlamentare d'inchiesta sul Forteto. La prima convocazione era fissata per oggi, martedì 3 dicembre, ma ieri è giunta la notizia del nuovo rinvio.

“Le divisioni nella maggioranza hanno prodotto l'ennesimo disastro. Per un problema di poltrone la commissione non si insedia, perché non si riesce a eleggere l'ufficio di presidenza. Ciò impedisce l'inizio dei lavori. E' una vergogna assoluta”, attacca Stefano Mugnai, vicepresidente di Forza Italia alla Camera e coordinatore toscano del partito.

“Vogliamo sapere se qualcuno voglia ancora oggi coprire i pedofili. Il Partito democratico ha aperto le campagne elettorali al Forteto, mentre i 5 Stelle hanno preso i voti su questa vicenda e adesso stanno in silenzio. Tra pochi giorni al Forteto scade anche il commissariamento della cooperativa, quello che è accaduto è inaccettabile”, rincara Giovanni Donzelli, deputato di Fdi eletto a Firenze.

Ed il leader della Lega Matteo Salvini, impegnato in campagna elettorale anche in Toscana in vista delle elezioni regionali di primavera, nella cena di sabato al Tuscany Hall ha annunciato la prossima prossima tappa elettorale proprio al Forteto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento