Forte Belvedere, morte di Veronica Locatelli: condanna definitiva per l'ex sindaco Domenici

La Cassazione conferma la condanna per l'ex sindaco e altri due imputati. Erano consapevoli del rischio del Forte, dove due anni prima di Veronica Locatelli era già morto lo studente Luca Raso

L'ex sindaco Leonardo Domenici

Condanna a un anno mezzo di reclusione per omicidio colposo, resa definitiva ieri dalla Corte di Cassazione per l'ex sindaco Leonardo Domenici, per l'ex dirigente comunale alla cultura Giuseppe Gherpelli e per Susanna Bianchi, presidente della cooperativa che gestiva l'estate del Forte Belvedere quando morì Veronica Locatelli, precipitando da un bastione.

La condanna arriva proprio per la morte di Veronica, preicpitata nella notte tra il 14 e il 15 luglio del 2008. Secondo l'accusa, gli imputati erano consapevoli della pericolosità del Forte Belvedere: in circostanze molto simili era già morto, circa due anni prima, il 3 settembre 2006, lo studente romano Luca Raso, 20 anni. Anche la mamma di Luca, come pure i familiari di Veronica, era in aula ad ascoltare la sentenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 22enne gravissima

  • Best Bakery, la migliore pasticceria di Firenze è "Tuttobene"

  • Panico in Autogrill: sospetto Coronavirus per una donna cinese

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

Torna su
FirenzeToday è in caricamento