rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Centro Storico / Via Ghibellina

Denuncia di un residente del centro: “Spaccio di droga intenso, servono più controlli” / VIDEO

La testimonianza di un cittadino del centro storico: "Nessun controllo, le persone fanno quello che vogliono"

Nel centro storico diventa sempre più raro trovare residenti fiorentini. L'avvento dell'era degli affitti brevi ha contribuito allo spopolamento della città, vissuta ormai per lo più da turisti. Per quei pochi che vivono ancora nel centro storico la vita non è facile tra difficoltà nel trovare parcheggio e rumori notturni. Ma è tutto legato al fenomeno della rendita sugli affitti brevi? Non secondo un residente in zona Via Ghibellina. “Firenze è ormai in una situazione di degrado, che non è dovuta a chi affitta gli appartamenti su Airbnb, bensì al poco controllo che le forze dell'ordine effettuano. Sotto casa è un vero e proprio zoo. Trovo gente ubriaca alle sette del mattino quando esco per andare a lavoro, per non parlare delle persone che si drogano sotto il portone alla luce dei lampioni. Il tutto a pochi passi da Piazza Santa Croce”. 

Più volte il cittadino ha denunciato la situazione che si verifica a pochi metri dalla propria abitazione, ma il numero esiguo delle forze dell'ordine non andrebbe sempre ad agevolare interventi tempestivi ed efficaci. “Purtroppo ogni volta la risposta è che non ci sono abbastanza volanti o che non ci sono agenti che possono intervenire. Queste persone lo sanno, e quindi non hanno paura di niente, ormai fanno quello che vogliono perché sanno che non verranno controllate. Il problema di Firenze non è l'overturismo, ma la mancanza di controlli su queste persone, che per lo più non sono neanche turisti”. 

Tra schiamazzi fino alle prime ore del mattino e spaccio di droga a pochi passi da casa, c'è anche la paura che qualcosa di grave prima o poi possa accadere: "Vivo in casa con la mia compagna - racconta il residente -. Finora non è mai successo nulla, ma quando lei esce di casa da sola la mattina presto un po' di apprensione c'è. Bisogna attendere che accada prima qualcosa per poter intervenire? Ci sentiamo abbandonati dal Comune. Invece di parlare degli affitti brevi, pensiamo prima a rendere vivibile la città per tutti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia di un residente del centro: “Spaccio di droga intenso, servono più controlli” / VIDEO

FirenzeToday è in caricamento