Cronaca

Zona arancione: Firenze diventa un'enorme area per picnic / FOTO

Lungarni brulicanti di folle ordinate 

Il clima mite degli ultimi giorni e le limitazioni per spostamenti e aperture della zona arancione hanno visto i fiorentini sgranchirsi le gambe con lunghe passeggiate nei parchi cittadini e sui lungarni. 

Una scacchiera di teli da mare è stata stesa nel principale parco cittadino, ma anche all’Orticoltura e lungo gli argini, da quanti hanno voluto tirare un po’ il fiato e godersi almeno un po’ di sole. 

Scenari simili lungo i ponti dell’Arno. Filari di coppie e famiglie poggiate sui parapetti, per poi fare un po’ di vasche così da prendere una boccata d’ossigeno: folle sì ma piuttosto ordinate e con indosso le mascherine. 

Peggio è andata in orario serale dove nel weekend gruppi di giovani, tra cui anche quelli in Piazza Tasso, si sono lasciati andare. Forse troppo. 

“Allegri” angoli di movida, ripresi anche dal Corriere Fiorentino sotto i portici del centro storico, che hanno fatto infuriare il presidente del Consiglio regionale: “È evidente che qualcuno non ha ancora capito niente o fa finta di non capire - scrive Antonio Mazzeo - . Una cosa deve però essere chiara a tutti: se dopo un anno non si è in grado di usare testa e buon senso rispettando le regole e gli altri, l'unica strada restano i divieti assoluti e il pugno duro, privando tutti di quel poco di socialità che il virus non ci ha portato via. Non si può davvero rischiare che la stupidità di qualcuno metta a repentaglio la salute di tutti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona arancione: Firenze diventa un'enorme area per picnic / FOTO

FirenzeToday è in caricamento